Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

Racconti

n°02 del 07 Febbraio 2021

ARTURO E CARLOTTA (2^parte)

Si svegliò di colpo e si accorse che aveva dormito quasi due ore. Si sciacquò la faccia per riprendersi e tornò in paese, diretto verso il bar dove Carlotta lavorava tre pomeriggi a settimana. La trovò meno sorridente del solito, quel pomeriggio. Un’ombra le scuriva gli occhi di solito trasparenti

Continua
n°01 del 13 Gennaio 2021

ARTURO E CARLOTTA (1^parte)

Lui era di quei tipi di età indefinita, con la faccia piena di rughe, che al sesso quasi non pensava più. Lei voleva attenzioni e diceva che ogni tanto le piaceva sentirsi viva. Si erano conosciuti mezzo secolo prima, in una torrida estate gioiosa e giocosa si scambiarono i primi

Continua
2020

Chiudi gli occhi e torna a dov’eri un anno fa

Dico sul serio. Prova a chiudere gli occhi anche solo per un istante e sforzati di ricordare dov’eri un anno esatto fa. Il 17 novembre 2019 era una domenica. Cosa stavo facendo? Faccio uno sforzo sovraumano, cerco negli angoli più sperduti della mia labile memoria alla ricerca disperata di un

Continua
n°12 del 26 Novembre 2020

QUARANTINE

Poche settimane prima del lock down, Willy aveva passato tre notti in tenda quaranta miglia a ovest di Clearmountains, nel deserto, a due passi dalla frontiera col Messico. Tre notti bellissime, in cui aveva intravisto anche un paio di stelle cadenti ma non era riuscito ad esprimere un desiderio, se

Continua
n°10 del 14 Ottobre 2020

L’AUTO FANTASMA

Questa è una storia vera che ancora si racconta tra i vicoli storici di alcune città del sud Italia, seminando angoscia e terrore. Pare che qualche anno fa, in una oscura e tenebrosa notte autunnale, un tale era fermo sul bordo della strada facendo l’autostop. Era il due novembre e

Continua

LA VECCHIA E LA BAMBINA

C’era una volta una vecchia molto povera, viveva vicino al mare e si cibava di quanto l’oceano depositava sulla spiaggia. Una notte, un uragano sollevò onde gigantesche e sradicò le palme. La povera donna pregava affinché la sua capanna resistesse. Per fortuna, il vento cessò e il mattino dopo ritornò

Continua