Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

Una Stagione in passaggio nel Cuore

Quando la nebbia avvolge la pianura
Quando le colline sono avvolte nel Sole,
e si senton fortunate…
Quando gli alberi son spogli
Quando la neve ricopre il terreno
e gli uccelli rimasti  faticano a cibarsi
ma arrivano sempre a salutarti.
Ecco che… ti rendi conto delle Stagioni.
Il Tempo scorre… in fretta…
e l’Autunno è da salutare.
Quando il primo freddo improvviso
ti coglie di sorpresa…te ne accorgi nelle mani.
Piccoli tagli a segnare, a farti capire che ci si deve preparare.
Non lasciarti cogliere alla sprovvista.
Preparati, prepara legna da ardere
e cibo, per te e per i tuoi Cari.
Ed impara, l’errore insegna.
La prossima volta non succederà.
Son le Stagioni…quelle del Tempo, quelle della Vita… le Stagioni del Cuore.
Non lasciarti ferire, ma medita ed attendi il tuo Tempo migliore.
Ogni giorno ti conduce verso ciò che ti attende… e la convinzione di non essere soli regala Certezza nel continuare e nel perseguire.
Quando la mente è colma di pensieri e di preoccupazioni, un problema in più, una delusione in più, non fa differenza; quando sei certa di non essere sola ! Lasciati andare e cancella  tutto ciò che puoi cancellare.
Ricorda un sorriso, un bel gesto,
un abbraccio, un calore,
una mano che ti ha saputo aiutare !
Nessuno incontra nessuno per caso…
E non credo al destino.
Credo nella Forza di ogni essere umano,
che muove ogni piccola cosa ed ogni parola,
quando dentro, ogni parte del Cuore,
lasci regnare solo l’Amore.
Non sprecare tempo con chiunque.
Non perderti in varie piccole illusorie gioie.
Non chiedere nulla per te stesso;
E non lasciarti ferire.
Cerca sempre di riconoscere la situazione.
Eh si…
Quanto è bello stare in presenza di qualcuno che ama stare con te.
Quanto è bello sentire che ciò che provi tu,
non è solo cosa tua ma,  appartiene anche all’altra persona.
E non servono lunghi periodi, tante ore, bastano attimi… solo pochi istanti per capire e sentire.
E se l’altra persona non riceve o non vuole ricevere, lascia stare. Non crucciarti, lascia andare.
Nulla succede mai per caso.
E tu… continua ad amare.
Il bene, quello più semplice,
quello che si sente come gioia immediata nel cuore, non ha bisogno di azioni, di grandi gesti,
di conferme ultra-eccezionali.
Il bene più semplice e sincero, vive di se stesso.
Non necessita di grandi parole.
Ma, se la mente è offuscata, contorta,
ed il Cuore non puro …
nessuno … credo nessuno, può farLo arrivare.
Solo la Certezza, Solo la Fede, ci fa voler bene.
Ed è facile dare a chi sa capire !
E’ troppo facile amare solo chi ci vuol bene.
Di gran lunga più importante è continuare, nel silenzio, ad amare chi ci ha fatto del male.
Quanti…
desidererebbero sedersi sul bordo del fiume, in attesa, nell’acqua, del corpo del nemico…
Triste cosa!  Terribile  pensiero !
Questo continua a farci male.
L’attesa sarà sempre lunga, infinita…
Ed anche se ciò accadesse, non sentirai mai alcun sollievo; Nessun giovamento.
Nessun cuore contento.
Il Bene  non necessariamente
dev’esser contraccambiato.
A volte non viene recepito.
Molto spesso viene frainteso.
Ma tu,  non dar peso a ciò che ricevi.
Gioisci di ciò che provi !
Spera sempre nell’Altrui bene.
Prega per chi non ti ama,
per chi non sa voler bene.
E  mi ripeto… ma …
Troppo facile è amare chi ci vuol bene!
Però…Non esitare a dar voce al tuo Cuore.
Non cedere a timori o paure.
Parla con la Voce e le Note che stanno,
che nascono, e che vivono dentro il Tuo Cuore.
Non giudicare mai.
Sii severo con te stesso,
ma non temere mai d’affrontare qualsiasi cosa,
qualsiasi situazione, qualsiasi persona.
Non sempre gli altri indossano i panni giusti per loro; Non sempre li portano con gioia e soddisfazione.
A volte, qualcuno li ha fatti per loro,
costruiti a misura, con un metro sbagliato.
Concedi sempre possibilità.
Mettiti nei loro panni.
Se son larghi, sentono il freddo,
e non posson sentire il calore del Cuore.
Se son stretti, faticano a respirare,
ed, a volte, anche a parlare.
Lascia che il tuo sguardo attraversi i tessuti,
la materia, gli oggetti, le cose.
Oltrepassa l’istante, il tempo, la stagione.
E non smettere mai di pazientare 
e di seminare.
Conserva e conta, ogni giorno,
i tuoi chicchi di grano.
Tienili all’asciutto. Muovili.
Carezzali e sforzati di vedere,
in ognuno di loro,
il loro possibile futuro.
Sii attento. Sii prudente.
E poi… quando sarò il giusto momento
… ed avrai… da seminare…
Non lasciarti influenzare.
Se ne avrai molti, potrai sentirti sicuro…
ma potresti sbagliare.
Se ne avrai pochi,
potrai intravedere difficoltà future,
ma… anche lì,  ti potresti sbagliare.
Coraggio!   ma …
Attento a dove semini !
Un solo seme, lasciato cadere in un terreno fertile, può dare più frutto di mille chicchi, seminati con cura, in uno sterile campo.
Gabry  03.XII.2008

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email