Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

n°15 del 24 Settembre 2014

n°15 del 24 Settembre 2014

Domani nella battaglia pensa a me…

Domani nella battaglia pensa a me di Javier Marias, il cui titolo è traduzione di un verso shakespeariano, è un testo originale che coinvolge il lettore sin dalle primissime battute. Tale risultato viene ottenuto innanzitutto grazie alla situazione narrativa d’esordio: il protagonista durante il primo appuntamento con Marta Tellez, sua

Continua

Rappresentare le emozioni

La riflessione che segue è frutto della condivisione fra due passioni: la scrittura e l’arte di dipingere, di saper rappresentare le proprie emozioni. SHARE* ovvero “condividere, spartire, partecipare”… Un’unica parola, il filo conduttore di più opere: una chiave per comprendere – a più livelli – il significato delle opere dell’Artista

Continua
n°15 del 24 Settembre 2014

11 cose che solo le persone sensibili possono capire

Essere una persona sensibile vuol dire percepire un tono di voce distante durante una telefonata, riconoscere l’ansia, la paura e la tristezza nella faccia degli altri. Essere sensibile vuol dire fare caso a tutto, e con “tutto” intendo veramente qualsiasi cosa: un fiore sconfitto dal vento, un cane solo, un

Continua

Dietro la collina

Fuggo e nel fuggir porto con me le balaustre colme di ricordi poggiati sopra il tempo M’allontano da questo confondere lo scandir dell’ore con un palpito del cuore da questo inventar nenie scritte solo s’un pentagramma vuoto lasciando i musicanti nel plumbeo silenzio E solleva le foglie l’ennesima folata di

Continua
n°15 del 24 Settembre 2014

Il lago di Carezza

Lo stupendo Lago di Carezza è celebre per la ricchezza di colori che assume nelle varie ore del giorno e nelle diverse stagioni. Un’antica leggenda pretende di spiegare l’origine del fenomeno ricorrendo a una storia suggestiva e delicata. Al tempo dei tempi, nel Lago di Carezza viveva una bellissima ondina,

Continua
n°15 del 24 Settembre 2014

Gocce di Memoria 60-70-80

Noi che si accontentavamo di cose semplici ma che ci davano tanto divertimento…. Noi che finivamo in fretta i compiti per andare a giocare a pallone sotto casa. Noi che guardavamo ‘La Casa Nella Prateria’,’Candy Candy’ e ‘Giorgie’ anche se mettevano tristezza. Noi che avevamo sempre un soprannome passibilmente infamante

Continua

Una stella

Una stella danzava tra gli alberi, solitaria ma mai veramente sola, sussurrava ancestrali canzoni, a un Cuore desolato che la stava a guardare. Una stella emozionava l’animo di qualcuno, che tempo fa se ne innamorò, tramutandola in specchio fatato, a cui attingere dalla bocca del sogno, una frase che ricuce

Continua
n°15 del 24 Settembre 2014

Il ponte dell’arcobaleno

C’e’ un posto in Paradiso, chiamato “Ponte dell’Arcobaleno”. Quando muore una bestiola che è stata particolarmente cara a qualcuno, questa bestiola va al ponte dell’arcobaleno. Ci sono prati e colline per tutti i nostri amici tanto speciali così che possano correre e giocare insieme. C’è tanto cibo, acqua e sole,

Continua