Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

Addio a Gianfranco D’Angelo, attore, comico, cabarettista, doppiatore e cantante italiano.

Gianfranco D’Angelo nato il 19 agosto 1936 a Roma si è spento il giorno di ferragosto all’età di 85 anni presso il Policlinico Gemelli di Roma dopo una breve malattia. Dopo aver fatto svariati lavori,  esordisce in teatro come attore nel 1963 con I Teleselettivi, commedia satirica. nel 1968 viene chiamato da Lando Fiorini e lavora al Puff fino al 1970, quando Garinei e Giovannini lo scelgono per il ruolo dell’Arcivescovo tedesco in Alleluja brava gente con Renato Rascel e Gigi Proietti. Dopo il Puff, lavora in vari cabaret d’Italia, fra cui il Derby di Milano. In seguito inizia la sua collaborazione con il teatro romano Il Bagaglino che lo porterà a lavorare con Gabriella FerriOreste LionelloEnrico Montesano e Pippo Franco.

Nel 1983 è uno dei protagonisti del programma di Antonio Ricci Drive In (Italia 1). Il programma, che andrà in onda per cinque anni, sarà diretto prima da Giancarlo Nicotra, in seguito da Beppe Recchia. In questo programma D’Angelo interpreta il personaggio del signor Armando, proprietario e addestratore del cane “Has Fidanken”. Tra gli altri personaggi interpretati vi sono il Tenerone e le imitazioni di Pippo Baudo e Katia Ricciarelli (all’epoca consorti), Sandra MiloRoberto GervasoPiero Angela e Raffaella Carrà. Nel 1986 la Rai dedica a Gianfranco D’Angelo una puntata di Serata d’onore. Nel 1988 conduce su Italia 1 insieme a Ezio Greggio la prima stagione del programma Striscia la notizia. Inoltre, nello stesso periodo conduce i programmi Odiens (tra i personaggi interpretati vi è l’imitazione di Marisa Laurito) e Televiggiù.

Nel 1992 è il protagonista della sitcom Casa dolce casa, assieme ad Alida Chelli e Enzo Garinei; nella serie compare anche la figlia, Daniela D’Angelo, che interpreta il ruolo della figlia come nella vita. Torna in Rai nel 1993 conducendo, affiancato da Gabriella Carlucci, su Rai 1 lo spettacolo Luna di miele. Nel biennio 1995-1997 è Diavolik, con la Carrà nei panni di Eva Kant in Carràmba! Che sorpresa. Nello stesso anno è protagonista del recital Bravo Bravissimo, dedicato alla sua carriera. Nell’estate 1996, fra le altre partecipazioni, ci sono il Gala di Raiuno a Cannes, la trasmissione Su le mani al Bandiera gialla di Rimini, il Festival delle voci nuove di Castrocaro.

Nell’autunno-inverno 1996-1997 è il comandante dell’esercito di Retromarsh!!! È ospite di tre puntate di Fantastico e di altri varietà televisivi. Nel 1999 conduce le “inchieste” per carpire i segreti dei VIP all’interno della trasmissione Segreti e Bugie. Inoltre è ospite di Carràmba! Che sorpresa e Domenica in. Dopo aver vinto quattro Telegatti, nel 2001 vince il Delfino d’oro alla carriera. Nella stagione 2009-2010 conduce insieme alle figlie un programma di cucina denominato Locanda D’Angelo su Alice TV. Nel 2015 partecipa a Italia’s Got Talent su Sky, come concorrente ospite, senza essere giudicato.[4] Nel 2017 è in tournée teatrale con Quattro donne e una canaglia insieme a Corinne CléryBarbara BouchetMarisa Laurito e Paola Caruso.

Nel 2019 appare nel film W gli sposi diretto da Valerio Zanoli. Il cast comprende Paolo Villaggio nella sua ultima interpretazione cinematografica, Iva ZanicchiCarlo PistarinoMarisa LauritoLando BuzzancaCorinne Cléry e Giulio Berruti.

I protagonisti di Drive In ospiti a “I Migliori Anni 19/05/2017”

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email