Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

TAURASI, IL BAROLO DEL SUD

Una rubrica legata allo straordinario mondo dei vini, rivolta sia agli amanti del buon vino ma anche a coloro che vogliono assaporarne il vero gusto affascinati dalle varietà e complessità dei profumi che sprigiona. Ringraziamo sin da ora il Sommelier Luigi Caprioli, titolare del ristorante “La Rocca Contesa” di Lonato per aver accettato la nostra proposta di collaborazione.

Oggi vi parlerò del Taurasi, un vino conosciuto anche come il “Barolo del Sud”.
Il Taurasi è il vino più importante prodotto con uve di Aglianico.


La coltivazione dell’Aglianico risale all’epoca preromanica ed il nome deriva probabilmente da Hellenico (greco).
La zona di produzione tipica del Taurasi è l’Irpinia, in particolare il comune di Taurasi e una quindicina di comuni limitrofi posti a nord-est di Avellino con terreni di origine prevalentemente vulcanica.


L’Aglianico è un vitigno scontroso: matura tardi, è intenso e brusco in principio, difficile da coltivare e difficilissimo da vinificare, con tannini che richiedono tempo per essere ammorbiditi ed un’elevata acidità che gli assicura il tempo necessario all’invecchiamento richiesto dal disciplinare della DOCG: almeno 3 anni di cui almeno uno in botti di legno che salgono a 4 di cui almeno 18 mesi in botti di legno per la versione “Riserva”.


Dal colore rubino intenso si presenta al naso con un bouquet ampio, intenso e ricco in cui spiccano profumi di ciliegia, viola e piccoli frutti rossi ed un peculiare aroma speziato; al palato è avvolgente ed elegante, con un finale lungo e persistente degno dei più grandi vini rossi. Perfetto abbinamento con i grandi piatti di carne della tradizione italiana.

Alla Rocca Contesa potete trovare il Taurasi “Radici” (4 anni di affinamento di cui 2 in barriques e botti di rovere di Slavonia) della Cantina Mastroberardino da gustare magari con i nostri ravioli ripieni di oca stufata con le verze o con un guancialino di maiale brasato.

Sommelier
Luigi Caprioli

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email