Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

BARZELLETTE E TANTO UMORISMO

Un gruppo di uomini e` nello spogliatoio di un club di golf. Un cellulare su una panca squilla e uno dei membri del club risponde attivando il vivavoce. Tutti gli altri si fermano ad ascoltare. LUI: “Pronto?” LEI: “Tesoro, sono io. Sei al club?” LUI: “Si.” LEI: “Sono al centro commerciale e ho trovato una giacca di pelle carinissima a soli 1000 euro. Sei d`accordo se la prendo?” LUI: “Certo, comprala se proprio ti piace tanto.” LEI: “Sono passata prima all`autosalone della Mercedes e il gestore mi ha mostrato la collezione del 2009. C`e` un modello che mi piace veramente…” LUI: “Quanto?” LEI: “90.000 ?.” LUI: “OK, ma per quel prezzo voglio anche tutti gli optionals.” LEI:”Fantastico! Ah, e ancora una cosa… la casa che volevo l`anno scorso è di nuovo in vendita. Chiedono 950.000 ?.” LUI: “Va bene, fagli un`offerta di 900.000. Probabilmente accetteranno. Altrimenti gli daremo gli altri 50.000, per quel prezzo mi pare un bell`affare.” LEI: “OK. Ci vediamo piu` tardi! Ti amo da impazzire!!” LUI: “Ciao, anch`io ti amo tanto.” L`uomo riattacca. Gli altri lo fissano increduli, senza parole. A questo punto lui sorride e chiede: “Qualcuno sa di chi è questo cellulare?!?!? LA COLLETTA Il conducente di un autobus rimase coinvolto in un enorme ingorgo nel traffico, nella zona centrale di Roma. Non c’era alcun modo di avanzare. Un uomo che camminava per la strada tra i veicoli fermi si avvicinò al finestrino dell’autobus. Il conducente dell’autobus abbassò il finestrino e chiese: “Ma cosa succede?” “Alcuni terroristi sono entrati al Parlamento ed hanno sequestrato tutti i Parlamentari. Se non raggiungeranno la cifra di 10 milioni di euro, li cospargeranno di benzina e poi appiccheranno il fuoco. Così stiamo facendo una colletta tra i guidatori delle auto ferme” Il conducente dell’autobus portando le mano alla tasca chiese: “ E quanto stanno dando gli altri?” Al che l’uomo a piedi rispose: “ Bè….alcuni mezzo litro, altri un litro…..” AHI AHI AHI LE CORNA Ogni giorno un tale si affaccia alla bottega di un barbiere e conta i clienti in attesa: “Uno, due, tre…sì, ce la dovrei fare…”. La cosa è talmente ossessiva che il barbiere chiede al garzone di seguire quel tipo per sapere chi è e come mai gli rompe tanto le scatole. Il garzone ubbidisce e poi rientra dalla missione. “Allora, hai visto chi è e dove va?”. “Si, dopo che è andato via di qua, è entrato in una cabina e ha telefonato, poi è andato a casa sua”. Il barbiere sembra soddisfatto, ma la scena si ripete per giorni e giorni. Finchè un giorno il garzone gli chiede: “Senta, padrone, le posso dare del tu?”. “E dammi del tu. Ma che c’entra?”. “C’entra. Perchè ti ricordi quando ti ho detto che il tizio dopo che è uscito di qua, entra nella cabina telefonica, telefona e poi va a casa “sua”? … va a casa TUA!” COMPAGNA DI CORSO Ero seduto con mia moglie ad un tavolo durante il raduno annuale dei veterani del mio Corso… Continuavo a guardare una donna chiaramente ubriaca mentre, seduta da sola al tavolo vicino, dondolava il suo bicchiere con lo sguardo perso nel vuoto… Mia moglie mi chiese: “la conosci?” “Si!” – sospirai – “E’ la mia ex ragazza. Ho sentito in giro che ha cominciato a bere non appena l’ho lasciata, e da allora non l’hanno praticamente più vista sobria…” “Mio Dio” – esclamò mia moglie – “chi avrebbe mai detto che una persona potesse andare avanti a festeggiare così a lungo…?!?!?!

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email