Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

ZUCCHERO BIANCO? NO, GRAZIE!

Lo zucchero bianco, che ogni giorno introduciamo nel nostro corpo o direttamente attraverso i dolci è il prodotto finale di una lunga trasformazione industriale che sottrae tutte le sostanze nutritive e le vitamine; è quindi assai dannoso perché fornisce soltanto quelle che gli esperti di nutrizione chiamano calorie “vuote” o “nude” in quanto prive di vitamine e minerali. Ma perché lo zucchero bianco (il saccarosio), così come viene attualmente prodotto, è una sostanza innaturale dalle caratteristiche tossiche? Il succo zuccherino proveniente dalla prima fase della lavorazione della barbabietola o della canna da zucchero viene sottoposto a complesse trasformazioni industriali: prima viene depurato con latte di calce, che provoca la perdita e la distribuzione di sostanze organiche come proteine, enzimi e sali di calcio; poi per eliminare la calce che è rimasta in eccesso, il succo zuccherino viene trattato con anidride carbonica. Il prodotto quindi subisce ancora un trattamento con acido solforoso per eliminare il colore scuro. Successivamente viene sottoposto a cottura, raffreddamento, cristallizzazione e centrifugazione. Da qui si passa alla seconda fase di lavorazione: lo zucchero viene filtrato e decolorato con carbone animale (nero d’ossa), pigmento nero ottenuto a partire dalla combustione di ossa animali preferibilmente sbiancate. (Attento chi è vegetariano /Vegano!!!) ed infine, per eliminare gli ultimi riflessi giallognoli, viene colorato con il colorante blu oltremare o con il blu idantrene (proveniente dal catrame e quindi cancerogeno). Il prodotto finale è una bianca sostanza cristallina che non ha più nulla a che fare con il ricco succo zuccherino di partenza e ci viene venduta per zuccherare gran parte di ciò che mangiamo. Possiamo sostituire lo zucchero bianco con il vero zucchero di canna grezzo (dico vero perché qualcuno è arrivato a tostare leggermente lo zucchero bianco al fine di dargli una doratura che lo faccia sembrare zucchero di canna. STATE ATTENTI, con il fruttosio, il miele, lo zucchero d’uva, lo sciroppo d’acero, lo sciroppo d’Agave, il malto, lo zucchero di mela concentrato, etc… Giacomo

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email