Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

Voce di uno che grida nel deserto

Un predicatore fu mandato in un posto per annunciare la parola di Dio. E lo faceva con grande entusiasmo. E a dire il vero le cose andavano bene perché la gente veniva e la chiesa era piena. Però, ad un certo punto, la gente si è stancata delle sue parole e annoiata cominciò a non partecipare più come prima e la chiesa si svuotava. Dopo un anno la chiesa era praticamente vuota. Ma il predicatore continuava a predicare e la sua costanza non venne meno neanche quando la chiesa era vuota. Un amico che passò a visitarlo restò male a vedere lui che predicava al vuoto e gli disse: “caro amico, smetti di predicare. Ormai avrai capito anche tu che non li cambierai mai questi tuoi fedeli. Perché continui a predicare?”. “Ad essere sincero continuo a predicare non perché ho la pretesa che riesca a cambiarli, ma non voglio che loro cambino me”. Questo racconto mi viene in mente ogni volta che nel Vangelo sentiamo le parole di quest’oggi: “ una voce che grida nel deserto…” So bene che non è questo il senso delle parole del Vangelo, ma quante volte ho la sensazione di parlare nel deserto.
Don Bruno

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email