Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

UNA FINE PREANNUNCIATA

Il periodo di crisi che stiamo vivendo è senza dubbio il peggiore dell’epoca industriale dal dopoguerra! La situazione è abbastanza complessa poiché è tutto il comparto produttivo occidentale a risentire maggiormente della cosiddetta “CRISI”. In Italia più di 700.000 (dicasi settecentomila) imprese rischiano la chiusura. Sicuramente molto di più, alla fine , e ciò significa disoccupazione, indebitamento delle famiglie con risvolti drastici per la vita di alcuni: di quelli psicologicamente più deboli. I NOSTRI RAPPRESENTANTI POLICITI, AL GOVERNO – TUTTI – ci indottrinano quotidianamente una situazione pesante ma tutto sommato ottimistica, senza rendersi conto, forse volutamente, che invece la situazione è TRAGICA! (il loro fine mese è sempre coperto!!). Poco spazio dai “media” e poca attenzione dagli “organi che ci rappresentano” è riservata al dramma di chi, oggi, è solo con i propri problemi: l’imprenditore che spesso continua a lavorare senza paga, pur di allungare la storia della propria azienda: il lavoro di una vita, l’orgoglio di aver creato … il benessere che si è sviluppato alle famiglie dei propri dipendenti, che hanno concorso all’affermazione dell’azienda … tutto a rischio, tutto che svanisce!! Una storia questa, che è la storia di molti imprenditori … la storia dei miei Genitori, la MIA STORIA. Anni di lavoro, di amicizie, di contatti e rapporti spariscono come nulla fosse successo, senza storia… e l’imprenditore si sente solo… Politicamente non si conta nulla perché non si controllano i voti. Per le banche si è un numero, non c’è audience. Per i media si serve a poco, se non per farsi chiamare tiranni. Per la gente si è quelli che hanno spremuto l’azienda finché possibile… E allora, cosa si può fare?! Per prima cosa bisogna uscire dalla solitudine per non cadere in depressione … e poi ? e poi se è rimasto un po’ di orgoglio è meglio pensare ad una NUOVA ITALIA … ma il più lontano possibile dal Mediterraneo!!! Saluti, Mario Genini mariogena@gmail.com

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email