Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

THE 100

The 100 (pronunciato The Hundred/) è una serie televisiva statunitense creata da Jason Rothenberg, liberamente tratta dall’omonima serie di romanzi di Kass Morgan, in onda dal 19 marzo 2014 su The CW. La serie viene trasmessa in italiano per la prima volta a partire dal 1º ottobre 2014 sul canale Premium Action. In chiaro, le prime due stagioni sono state trasmesse, a partire dal 19 maggio 2015 in seconda serata, su Italia 1, mentre dalla terza stagione la serie viene trasmessa sul 20.
Trama
97 anni dopo che una guerra nucleare globale ha sconvolto il pianeta Terra, del genere umano rimane solo una stazione spaziale, l’Arca, un complesso di 12 stazioni spaziali minori che si trovavano in orbita al momento del disastro. L’Arca ha leggi molto severe per mantenere l’ordine: chi trasgredisce viene punito con la morte per espulsione nel vuoto. Ma ora, l’Arca sta morendo con l’aumento della popolazione e con il rapido deteriorarsi degli impianti di riciclo. I membri del Consiglio decidono di inviare sulla Terra cento delinquenti minorenni per verificare se il pianeta è nuovamente abitabile. Questi giovani ragazzi intraprenderanno un viaggio molto pericoloso su un pianeta per loro affascinante ma sconosciuto e dovranno trovare un modo per superare le differenze, unire le forze e creare un nuovo inizio sulla Terra che ormai è completamente cambiata: è selvaggia, primitiva e piena di insidie.
Prima stagione
Clarke Griffin è una ragazza di quasi diciotto anni, che si trova in carcere perché avrebbe voluto aiutare il padre a comunicare alla popolazione dell’Arca la sua scoperta: l’imminente esaurimento dell’ossigeno e delle altre risorse. A causa del tradimento della stessa madre di Clarke, Abby, il Cancelliere Jaha viene a sapere delle loro intenzioni e ciò porta alla conseguente morte del marito e all’arresto della figlia. Dopo un anno di isolamento, Clarke viene scelta insieme ad altri novantanove detenuti per essere mandata sulla Terra e constatarne le condizioni in modo tale che la razza umana vi possa tornare a vivere. Ai cento si aggiunge Bellamy, fratello di Octavia che fa parte dei 100. Dopo aver scoperto che l’atmosfera non è tossica e che la Terra è nuovamente abitabile, i Cento devono iniziare a fare i conti con le minacce che incombono in ogni momento. Scopriranno di non essere soli su un pianeta che credevano totalmente disabitato e cercheranno in tutti i modi di restare vivi.
Intanto sull’Arca la situazione precipita in fretta; il Cancelliere Jaha e i suoi consiglieri Marcus Kane e Abby Griffin, cominciano a cercare una soluzione che possa salvare la loro gente. Abby invia sulla Terra Raven, una brillante meccanica, per scoprire cosa è accaduto ai 100 che dal momento dell’atterraggio sembrano scomparsi. Mentre sulla Terra ha inizio una guerra tra i 100 e i terrestri, nello spazio l’ultima nave Exodus viene rubata durante un colpo di Stato e parte alla volta della Terra lasciando l’Arca in condizioni di energia e ossigeno critiche. Jaha, sacrificando se stesso, riesce a dividere l’Arca e inviare sulla Terra quel che resta del suo popolo. Durante l’atterraggio l’Arca si dividerà nelle stazioni originarie che atterreranno in punti diversi degli Stati Uniti.
Seconda stagione
In seguito all’attacco dei terrestri, che viene momentaneamente interrotto dalla pioggia di detriti provenienti dall’Arca, i sopravvissuti dei 100 (48, tra cui Clarke, Jasper e Monty) vengono rapiti e portati a Mount Weather, che avrebbero dovuto raggiungere al loro atterraggio. Le persone che abitano nel bunker di questa montagna si presentano a loro come dei salvatori riuscendo a convincere tutti, tranne Clarke, che riesce a scappare e a raggiungere i sopravvissuti dell’Arca. In realtà gli uomini della montagna rapiscono i terrestri e il popolo del cielo e utilizzano il loro sangue per curare le ferite da radiazioni che i loro corpi ricevono quando sono esposti. Clarke, anche se con qualche difficoltà, riesce a prendere le redini della situazione formando un’alleanza tra il suo popolo e quello dei terrestri, guidato dal comandante Lexa. L’alleanza guidata da Clarke e Lexa attacca Mount Weather grazie al sabotaggio di Bellamy che riesce a infiltrarsi all’interno della montagna. Al culmine della battaglia, però, Lexa stringe un patto con gli uomini della montagna, riuscendo a portare in salvo il suo popolo e lasciando Clarke e Bellamy disperati per i propri amici ancora prigionieri della montagna. Abbandonati e senza più un esercito, Clarke e Bellamy, con l’aiuto di Monty e Octavia, riescono a salvare dalla morte gli altri ragazzi imprigionati nella montagna irradiando tutti i suoi abitanti. Sentendosi in colpa per ciò che è successo, Clarke decide di abbandonare la sua gente. Intanto il cancelliere Jaha riesce a raggiungere la Terra all’interno di un missile e parte con un gruppetto di suoi seguaci alla ricerca della “Città della Luce”, che non sarà affatto ciò che si aspettava.
Terza stagione
Tre mesi dopo Mount Weather, Clarke è in fuga in quanto ricercata. Catturata da Roan, principe esiliato della nazione del ghiaccio, viene portata al cospetto di Lexa, nella capitale Polis, con la quale stringe nuovamente un’alleanza, facendo entrare Il popolo del cielo nella coalizione dei 12 clan terrestri. Intanto il Campo Jaha, ora rinominato “Arkadia”, è stato riorganizzato. Durante una missione di ricognizione, i membri di Arkadia scoprono che ci sono altri sopravvissuti dell’Arca, provenienti dalla stazione agricola. Uno di questi, Charles Pike, ex-insegnante e mentore dei Cento, riesce a prendere il potere e farsi nominare cancelliere al posto di Kane. Pike dà inizio a una nuova politica di ostilità contro i terrestri, mettendo a rischio la tanto agognata alleanza, nonostante quest’ultima sembri rafforzata dal fatto che il popolo del cielo è diventato ufficialmente il tredicesimo clan terrestre. La coalizione e la vita di tutti viene messa in pericolo dall’accidentale morte di Lexa. Il caos generato favorisce l’ex-cancelliere Jaha e l’intelligenza artificiale A.L.I.E., che riescono con ogni mezzo a popolare la Città della Luce. I pochi che non sono stati corrotti da Jaha (Clarke, Bellamy, Octavia, Monty, Raven, Murphy) capiscono quindi di doversi alleare contro A.L.I.E., che sembra essere diventata il nemico comune della razza umana. Trovare un modo per distruggerla non è affatto facile. Luna, l’ultima Natblida (Sanguenero), è l’unica a poter utilizzare la chiave per accedere ad A.L.I.E. 2 e così distruggere A.L.I.E. 1. Dietro ad A.L.I.E. si nasconde, infatti, la verità sulla guerra nucleare che ha distrutto il mondo. La dottoressa Becca, Becca Pramheda (primo Comandante) per i terrestri, è la scienziata che ha creato A.L.I.E. per individuare le cause della progressiva morte del pianeta. A.L.I.E. ritiene che il problema sia il sovraffollamento globale. La dottoressa Becca si trova sulla stazione Polaris a lavorare proprio ad A.L.I.E. 2 quando A.L.I.E. 1 bombarda la Terra. Tornerà sulla Terra dopo i bombardamenti grazie al sangue nero (di sua invenzione) e diventerà appunto il primo Comandante dei sopravvissuti al disastro, con il chip di A.L.I.E. 2 impiantato nella nuca. Il chip sarà tramandato al comandante più forte tra i Natblida come Lexa, e secondo la tradizione contiene lo spirito di tutti i comandanti che sono succeduti a Becca Pramheda. Infine, Clarke riesce a distruggere A.L.I.E., ma non prima che questa le abbia svelato il motivo per il quale ha creato la Città della Luce: i reattori nucleari che hanno resistito alla catastrofe che ha distrutto il mondo si stanno fondendo, e una nuova ondata di radiazioni si abbatterà molto presto sul 96% della Terra, distruggendo ogni forma di vita presente.
Quarta stagione
Polis si risveglia dal controllo di A.L.I.E.. Nella confusione e nell’incertezza, i guerrieri di Azgeda, guidati provvisoriamente da Echo (ex-prigioniera di Mount Weather e alleata di Bellamy in quel frangente), imprigionano e sono pronti ad uccidere gli Skaikru ancora presenti nella capitale (Clarke, Bellamy, Kane, Abby, Murphy, Jaha, e Octavia). Re Roan viene curato dalle ferite e una volta ripresosi ascolta le motivazioni di Clarke, decidendo di mantenere la Coalizione di Lexa per permettere agli Skaikru di trovare una soluzione. Inoltre, Clarke accresce il suo potere affidandogli la fiamma (il chip di A.L.I.E. 2 che contiene lo spirito dei comandanti) e quindi il controllo sulla futura Ascensione, in attesa di un altro natblida che possa succedere a Lexa.
Luna arriva con ciò che resta del suo popolo decimato dall’esposizione acuta alle radiazioni. L’unica a sopravvivere sarà la ragazza stessa, grazie al suo Sanguenero: Clarke e Abby capiscono quindi che può rappresentare la loro salvezza. Seguendo le indicazioni di Jaha e guidati da Emori, la ragazza terrestre di Murphy, Abby, Raven e Luna, con un manipolo di guardie, partono alla volta dell’isola dove è ubicato il laboratorio di Becca. Qui Raven scopre come Becca ha creato il Sanguenero: nello spazio, perciò, dopo aver scoperto che nel laboratorio è nascosta una navicella spaziale, decide di adoperarsi per farla partire e sintetizzare la sostanza che potrebbe salvare tutti dalle radiazioni.
Arriva la pioggia nera su Arkadia e Bellamy va in aiuto di quelli rimasti fuori; mentre Octavia e Ilian rimangono in una caverna durante la pioggia. Intanto sull’isola Clarke, Murphy ed Emori si scontrano con un uomo che Emori sostiene la tormentasse (ma non è la verità) e lo usano come cavia per testare la resistenza del Sanguenero alle radiazioni. Utilizzando il midollo di Luna, Clarke diventa una Sanguenero; nel frattempo Jaha e Kane trovano un bunker sotterraneo in grado di ospitare 1200 persone, le quali verranno scelte dai 12 clan.
Quinta stagione
Nella quinta stagione, che si svolge sei anni dopo la fusione dei reattori nucleari, una nave “trasporto prigionieri” atterra nell’unico spazio verde rimasto intatto sulla Terra. Lì, Clarke e Madi, una ragazza terrestre sopravvissuta all’ondata di radiazioni che sei anni prima aveva colpito la Terra, avevano stabilito la loro dimora. Nel frattempo Octavia avendo creato un unico clan (il Wonkru), tenta di tenere uniti i sopravvissuti nel bunker. Contemporaneamente, la navicella dei ragazzi scappati in orbita intorno alla Terra approda nella valle. Comincerà così la lotta per il possesso dell’unico punto abitabile del pianeta tra Diyoza e i suoi uomini e i protagonisti. Le alleanze cambiano durante la stagione e infine McCreary lancia una bomba sopra l’”Eden”, distruggendolo. I sopravvissuti, sulla navicella (Eligius IV), decidono di ibernarsi per dieci anni finché la Terra non sarà di nuovo abitabile. 125 anni dopo, Clarke e Bellamy si risvegliano e c’è ad aspettarli Jordan Jasper Green, il figlio di Monty ed Harper, i quali non si sono ibernati ma hanno avuto una vita insieme sulla navicella. In un video, Monty spiega che la Terra non sarà più abitabile, e che però ha scoperto un nuovo pianeta. Clarke e Bellamy, abbracciati, guardano il nuovo pianeta.
Sesta stagione
Una volta atterrati sul nuovo pianeta, il gruppo formato da Clarke, Bellamy, Murphy, Emori, Echo, Shaw, Jackson e Miller è costretto ad affrontare un nuovo pericolo: la tossina rilasciata nell’aria dall’eclissi dei due soli (Red Sun Rising), che induce alla pazzia, arrivando persino a far uccidere i propri cari. L’unico villaggio è Sanctum che, a detta di Russel Lightbourne, il leader, è l’unico posto sicuro del pianeta. Ma proprio lui, quando scopre che Clarke è una sangue nero, la uccide per riportare in vita sua figlia attraverso l’inserimento di un drive nel quale è caricata la mente di Josephine Lightbourne. Intanto Octavia e Diyoza vengono catturate dai Figli di Gabriel, i nemici di Sanctum, il cui scopo è uccidere tutti i Primi per evitare loro di rubare vite innocenti e i loro corpi per vivere in eterno, facendogli credere di essere divinità perché hanno il sangue nero. Vengono poi aiutate da uno di loro (che si scoprirà essere Gabriel stesso) in quanto Octavia è in fin di vita. Lei e Diyoza entrano nella cosiddetta Anomalia, una zona dalla quale nessuno è mai riuscito ad uscire dopo esservi entrato. Nessuno eccetto Octavia, che torna guarita. Nel frattempo Clarke è sopravvissuta e lotta per riavere il controllo della sua mente. Quando Bellamy lo scopre, manda avanti il progetto di pace ma con un nuovo obiettivo segreto: non lasciare morire Clarke. La porta al di fuori di Sanctum per raggiungere Gabriel, grande amore di Josephine e l’unico dei Primi che ha rinnegato la vita eterna, il solo che può salvare Clarke che, una volta rientrata in possesso del proprio corpo, decide di fingersi Josephine con Russell per liberare gli amici e sua madre, di fatto prigionieri a Sanctum. Intanto Raven e Gaia fanno di tutto per impedire che il comandante oscuro Sheidheda prenda il controllo della mente di Madi, fallendo. Con l’aiuto di Gabriel e dei suoi Figli e la complicità interna di Murphy ed Emori, Clarke, Bellamy, Echo e Octavia liberano i compagni, svelando alla popolazione di Sanctum la verità sui Primi, ma questi hanno ormai preso la Eligius e sono pronti a dirigersi verso un nuovo pianeta. Una volta sulla navicella, Clarke riesce ad impedire il disastro ad un caro prezzo: uccidere Simone ospite nel corpo di sua madre, ormai già morta. Di nuovo sul pianeta, il gruppo si riunisce e Clarke chiede a Bellamy se ne sia valsa davvero la pena, di essere buoni ed imparare a vivere come promesso a Monty. Intanto Raven salva Madi, distruggendo dal chip dei comandanti la mente di Sheidheda, il quale però riesce a caricarsi su un server sconosciuto mentre Gabriel riesce a decifrare il codice della Pietra dell’Anomalia grazie ad Octavia, pugnalata subito dopo da una cresciuta Hope Diyoza, per poi sparire in una nuvola di fumo verde tra le braccia del fratello Bellamy. (Fonte wikipedia)
Ilaria Boffetti

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email