Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

TERRA IN SUBBUGLIO

Tanto per cambiare l’attività terrestre è in subbuglio e l’uomo ci mette il carico da novanta. Tsunami, disastri nucleari, guerre, nubi di ceneri, petroliere affondate, tempeste solari e brutte crisi economiche. In Italia abbiamo conosciuto alluvioni, siccità, terremoti e governi tecnici. Gli uragani salutano le coste americane. I fenomeni vulcanici sono in costante aumento. La terra è stata perforata, stuzzicata, fatta esplodere, inquinata e irrorata. E mentre noi riempivamo l’etere di aerei, comunicati, sms, e trasmissioni televisive, il sole, i pianeti e gli astri là fuori continuavano il loro moto nascosto, concludevano e aprivano cicli.  Il magnetismo e l’atmosfera terrestre lo sentono e ne subiscono i richiami lontani. E se provassimo a metterci una pezza?
Modificare i comportamenti? Di più.
Inerpicarsi per una strada nascosta, un’erta segreta: utilizzare la nostra stessa energia per equilibrare il dissesto. Le vibrazioni e le frequenze sono tutte intimamente interconnesse. In alto come in basso, la materia come l’energia, la Terra come l’Uomo. LeLey lines, i canali fluviali, le zolle tettoniche, le catene montuose avvolgono e solcano la Terra così come i reticoli energetici dell’Uomo, il suo sistema nervoso, vascolare, muscolare, osseo e quant’altro ci sostiene e ci irrora di vita. Per usare un’efficace analogia, mentre il vecchio trema, scricchiola, e straripa, noi possiamo farci alberi viventi, che sviluppano radici ampie e profonde per arginare frane e smottamenti, che gettano rami alti e folti per riparare, avvolgere, filtrare, e spandere energia con fogliame brillante. Gli intraprendenti, i fantasiosi e gli uomini di buona volontà sappiano che gli inviti a queste meditazioni arrivano da persone che hanno alle spalle contatti speciali e davvero “fuori del comune”. Pertanto, si potrà cogliere l’occasione di sentirsi più “vicini” alle forze coadiuvanti provenienti da dimensioni superiori o parallele.
Un giorno tira l’altro e lo moltiplichiamo per dare il via al cambiamento. Mentre crollano i vecchi schemi-prigione l’uomo compassionevole può ammorbidire il clima di collasso e disgregazione generale con una rete-pensiero di accoglienza e protezione per sé e per gli astanti, per riparare dalle macerie in caduta. Alberi radicati, crocevia di luce.
Il m.e.r.lo.
CONCLUSIONI
Alla fine dovremo arrenderci e credere all’esistenza degli alieni, così come oggi ammettiamo o tolleriamo che si possa avere fede in un Dio soprannaturale contornato di presenze angeliche. La Specula Vaticana è possibilista. La fisica odierna non esclude l’esistenza di mondi paralleli in diverse dimensioni. Non siamo affatto sicuri di essere “isolati” nello spazio: sono anni che tentiamo di intercettare segnali extraterrestri, sono anni che lanciamo sonde per la perlustrazione dei pianeti. Rilevazioni di presenza d’acqua su Marte, strani scavi e costruzioni su Marte e sulla Luna aprono la strada a molte ipotesi. Filmati di avvistamenti, testimonianze di ex astronauti,religiosi e gente comune sembrano poi avvalorare sempre più la tesi del “non siamo soli”. Il cibo opulento è fonte di “inquinamento” per il corpo, esattamente come tutte le schifezze irrorate nell’aria, acqua e terra che inquinano gli alimenti stessi. Un po’ di purificazione a base di tisanine della nonna è forse meglio di una curetta detossicante di verdurine lesse e fanghi caldi.

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email