Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

Sassolino

Io amo la sabbia, la spiaggia, il deserto.  Adoro la sabbia nelle mie mani.  Toccarla, carezzarla, farla un poco volare, giocarci con le dita, fingermi clessidra, oppure spianarla, disegnarci sopra e scriverci pure una storia infinita.  Anche sotto i piedi l’adoro, mi par di trovarmi su morbida polvere d’oro.  Mi sarebbe piaciuto esser granello;  mi sarebbe bastato.  Minuscolo, con tanti mischiato, dall’acqua e nel vento lievemente portato. Ed invece son sasso. Un piccolo sasso, neppure quadrato e nemmeno rotondo. Già!
Non son neanche perfetto, ma tondo abbastanza per essere mosso, rimosso e scalciato.  Son piccolo tanto, e rotolo spesso;  Neppur sono pesante,  poca acqua od il vento mi sanno spostare.  Forse un bimbo mi scambiò come bilia, o forse una bimba mi fece forare, per in collana potermi infilare.  Mi basta pensarlo, immaginarlo.  Mi basta pensare che un giorno, non troppo lontano, tutto saprò;  da dove provengo, dove son destinato, oppure sentir d’esser stretto in un palmo di mano.
Gabriella Masoni

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email