Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

Sammy Basso ed Energiapura insieme ai Sammy Runners hanno colorato assieme la Mezza Maratona del Brenta

Ormai Sammy non ha più bisogno di presentazioni: il suo impegno verso l’opinione pubblica sulla ricerca da lui dedicata alla malattia genetica Progeria di cui lui stesso è affetto, lo ha portato alla ribalta dei media, e la sua battaglia portata avanti con spirito ed ironia insieme all’Associazione Italiana Progeria Sammy Basso è ormai conosciuta a livello internazionale. Perfino la Nazione dei Navajo gli ha dato il nome indiano di Chaànaàgahiì”, che significa “Uomo che ha ancora tanta strada da fare”.

Anche il mondo dello sport non gli è sconosciuto tramite partecipazioni ad eventi sportivi e la creazione di un gruppo affiatato di giovani denominati SAMMY RUNNERS: qui inizia la sua collaborazione con l’azienda veneta ENERGIAPURA leader nell’abbigliamento tecnico nel mondo dello sci e delle protezioni da impatto e da taglio. Una semplice telefonata, un incontro di presentazione, una condivisione d’intenti per la protezione dell’ambiente e quindi delle persone  e la forte volontà di fare qualcosa assieme.

L’occasione si è presentata prima con una presentazione della sua missione sulla Progeria e dei Sammy Runners in occasione della premiazione della classifica ENERGIAPURA CHILDREN SERIES seguita dalla realizzazione di una maglia ipercolorata per la partecipazione alla Mezza del Brenta con le T-shirt di Energiapura.

Così ha commentato Sammy : “Per noi giovani adulti vedere una realtà ormai affermata a livello internazionale tenere salde le radici nel nostro territorio, è stato veramente di ispirazione e visto che la Mezza del Brenta per noi rappresenta proprio questo, è stato quasi la naturale evoluzione dell’amicizia instaurata il pensare di fare diventare la nostra corsa un veicolo per dei messaggi forti. Non solo quello della ricerca verso la Progeria, per la quale ci battiamo da anni, ma anche un messaggio rivolto  alla tutela dell’ambiente, in quanto esso è imprescindibile nelle nostre vite e ci collega in modo indissolubile a ciò che ci sta attorno. Per questo abbiamo scelto che questa volta, mentre correvamo tra le acque del Brenta, nelle bellezze delle nostre città e circondati dal vedere, fosse una nebulosa a rappresentarci: perché alla fine, tutto quello che facciamo ha una ricaduta su tutti, nessuno escluso, a livello più alto di quello che possiamo immaginare. Così, anche la nostra collaborazione con Energiapura, speriamo possa essere sempre più forte per dare vita a progetti sempre più impattanti, senza mai dimenticare una cosa essenziale: divertirsi mentre si cresce assieme!”

Media & Communication Energiapura 
Ufficio Stampa 
Silvia Sardi
3494065041

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email