Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

RIFLESSIONE DI UN CANE

Io non rubo e l’uomo sì, eppure nei negozi c’è scritto: E’ vietato l’ingresso ai cani.

Io non bestemmio e l’uomo sì, eppure in Chiesa è scritto: Vietato l’ingresso ai cani. Io non baro e non do scandalo, l’uomo sì, eppure in Parlamento è scritto: E’ vietato l’ingresso ai cani.

Io non ho mai fatto una guerra e l’uomo tante, eppure è d’uso la scritta: Attenti ai cani.

Io non chiedo tangenti in cambio del mio “operato”, l’uomo sì, eppure mi tocca andare in giro con il guinzaglio, museruola e la paura di Essere Abbandonato. specialmente quando l’uomo decide che IO sono un peso (Natale, Pasqua, ferie). Pensate, l’uomo si comporta così anche con i suoi simili, quando questi non hanno più la forza per difendersi, perché troppo vecchi ed inutili….

Allora chi di noi è “cane” realmente?

 

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email