Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

Razzismo

Il razzismo di quella pelle cosi diversa,
talvolta pare bruciata tanto è nera,
cosi speciale per qualcuno,
che durante la notte l’accarezza,
cosi spregevole per altri che la giudicano,
che la vedono come inferiore,
che trovano il modo per insultarla,
racchiusa in un volto d’ebano,
che ha versato troppe lacrime amare.
Il razzismo contro quella donna sola,
con l’unica colpa di essere nera,
in quell’Africa senza tempo e senza inganno,
quel viso segnato da troppe ferite,
le labbra sussurrano un nome,
di gente lontana persa nella memoria,
un canto sale dalla gola al cielo,
per intonare una giustizia che non c’è.
Il razzismo distrugge il mondo,
non c’è aria non c’è alito,
non c’è vita se non c’è rispetto,
sorvolando pianure desolate,
su cui ricamare tristi racconti,
sulle bombe versate senza posa,
soltanto perché quella terra è diversa,
perché vuole restare sempre libera,
senza farsi domare da chi la anela,
per sfruttarla e derubarla di tutto,
lasciando una cicatrice senza volto.
Laura Casarini

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email