Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

PRENDI IL MONDO E VAI

1ª TV 24 marzo 1985 – 22 marzo 1987 Prendi il mondo e vai, è una serie televisiva anime prodotta dallo Studio Gallop e dal Group TAC, andata in onda dal 1985 al 1987 sulla Fuji TV e trasmessa in Italia sull’emittente Italia 1 dal settembre del 1988. L’anime è la trasposizione del manga Touch creato da Mitsuru Adachi, pubblicato sullo Shonen Sunday tra il 1981 e il 1986 e pubblicato in Italia, con il titolo originale, dalla Star Comics, raccolto in 26 volumi, dal luglio 1999 all’agosto 2001. Seguono poi due speciali televisivi Miss Lonely Yesterday e Crossroad, che narrano le vicende successive alla fine del manga, pubblicati in Italia da Yamato Video e tre film cinematografici. Tratto dalla serie è anche un TV Drama e un film live action. La storia si dipana nell’arco di tre anni, e vede protagonisti i gemelli Uesugi: Tatsuya (in Italia Tom) e Kazuya (Kim), Asakura Minami e altri personaggi. Kazuya è un ragazzo modello: è il primo della classe ed è il campione della squadra di baseball della scuola media Meisei; Tatsuya è l’opposto del fratello: pigro e indolente, non ama studiare e non si dedica ad alcuno sport; Minami, invece, è una loro amica d’infanzia, vicina di casa e compagna di classe dei gemelli. Nel 1983 Touch vinse lo Shogakukan Manga Award nella categoria shonen. Primo anno di liceo Minami, e i due gemelli Uesugi, ) si ritrovano nella stessa classe. Quando si tratta di scegliere il club sportivo a cui iscriversi Kazuya, Minami e Koutarou non hanno alcun dubbio: scelgono il club del baseball. La manager del club di baseball, Nishio Sachiko, convinta che anche Tatsuya nasconda del talento, cerca di convincerlo ad iscriversi anch’egli al club di baseball, ma il ragazzo, benché tentato dall’idea, è molto indeciso: non vuole competere con suo fratello, né sul campo di gioco, né per conquistare Minami. Così quando Harada Shoei gli dà la penna e quaderno, Tatsuya si ritrova, suo malgrado, iscritto al club di pugilato. Inizia il campionato studentesco e Kazuya porta la sua squadra fino alle finali, mentre Tatsuya perde l’unico incontro a cui partecipa (vince, però, un premio di consolazione, un bacio di Minami). Kazuya è a un passo dal realizzare il sogno di Minami: portarla al Koshien. La mattina della finale, Kazuya esce di casa per recarsi al campo di gioco, seguito poco dopo da Tatsuya. Ma Kazuya non arriverà mai allo stadio: durante il tragitto ha un incidente, in cui, per salvare un bambino, viene investito e muore, nonostante i soccorsi. Quando Tatsuya arriva al campo di gioco della scuola Meisei, punto di ritrovo della squadra, non vedendo suo fratello, si ricorda di un gruppo di persone che si erano raccolte lungo la strada, attratti da un incidente. Tatsuya torna quindi sui suoi passi, proprio per scoprire che la vittima dell’incidente, un ragazzo con un’uniforme da baseball, non era altri che suo fratello, che non sopravviverà all’incidente, mentre il Meisei, orfano del suo asso, ovviamente non riesce a vincere la partita. Dopo la morte di Kazuya, la squadra di baseball precipita nello sconforto, soprattutto Koutarou. Tatsuya nasconde dietro un’apparente serenità e scherzosità la sua enorme sofferenza, che solo Minami riesce a cogliere, mentre gli altri lo ritengono un insensibile. Un giorno, Tatsuya, vestendo i panni del gemello deceduto, per fare uno scherzo, fa un’apparizione sul campo di baseball e fa un lancio completamente fuori misura, ma talmente potente da rimanere incastrato nella rete metallica che delimita il campo, che viene deformata dalla forza del tiro. È allora che Kuroki, capitano della squadra, capisce il talento di Tatsuya e fa di tutto per convincerlo a fargli cambiare club. Dopo una lunga trattativa con il capitano del club del pugilato, quest’ultimo “venderà” Tatsuya al club di baseball in cambio di un autografo di Rumiko Takahashi. Tatsuya, ancora non del tutto convinto, decide tuttavia di accettare la sfida e di prendere il posto di suo fratello all’interno della squadra, vestendo la maglia numero 1, quella dell’asso, che fu di Kazuya. Secondo anno di liceo Novità per Minami, che pressata da una ginnasta decide di partecipare agli allenamenti della squadra di ginnastica oltre che essere la manager del club di baseball. Entrano nuovi comprimari nella storia: i due avversari principali di Tatsuya sia nel gioco che nella relazione con Minami che fatica sempre a decollare, Nitta del Sumi e Nishimura del Seinan. Alla fine del campionato il Meisei è fermato in semifinale all’undicesimo inning per 1 a 0 dal Seinan di Nishimura che sarà a sua volta battuto in finale dal Sumi. Terzo anno di liceo L’allenatore Nishio viene ricoverato presso un ospedale per un attacco di cuore, ma, prima d’andare in pensione, trova un sostituto per portare la squadra in finale: Kashiwaba Eiichiro, anche se per un errore al liceo Meisei arriva il fratello minore, Eijiro. La prima cosa che il nuovo allenatore fa è cacciare dal club Minami, con gran gioia di Yuka, sorella minore di Nitta e nuova manager innamorata di Tatsuya. Si scoprirà poi che l’allenatore sostituto era nella squadra di baseball del medesimo istituto con il fratello maggiore, ma rimase sempre nella sua ombra nonostante la bravura e ora odia il baseball e rivede in Tatsuya e Katsuya sé e il fratello. Minami può dedicare tutto il suo tempo alla ginnastica artistica e infatti arriva al primo posto nel campionato del Kanto. Il campionato inizia e il Meisei esce vittorioso dalle eliminatorie arrivando a giocare la finale con il Sumiko di Nitta. Dopo una lunga e faticosa partita, e grazie al repentino cambiamento dell’allenatore, Tatsuya e i suoi compagni vincono all’undicesimo inning per 5 a 4, conquistando l’accesso al Kashien. Durante l’ultimo lancio contro Nitta, anche se solo per un momento, lo spirito del fratello Kazuya va a incoraggiare Tatsuya. A coronamento del sogno di Minami e del fratello morto, Tatsuya riuscirà anche a rivelare il suo amore a Minami, naturalmente corrisposto. La storia si chiude con il bacio fra i due ragazzi e con il trofeo del Kashien nella libreria di Tatsuya, facendoci capire che il Meisei ha vinto il campionato studentesco.

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email