Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

POLIAMBULATORI SAN FLAVIANO: SERVIZIO DI GINECOLOGIA

Nel 2011 all’apertura dei Poliambulatori San Flaviano il Dott. Angelo Ziletti, fondatore del centro, coinvolse la Dott.ssa Daniela Gatti per avviare Servizio di Ginecologia. La scelta corrispondeva a 2 requisiti: offrire un servizio di alto profilo professionale e mantenere il contatto tra l’Ospedale di Manerbio e l’ambito territoriale sul quale operano gli ambulatori.
Gli obiettivi raggiunti ci dimostrano che la scelta è stata vincente, alla Dott.ssa Daniela Gatti si affiancano infatti oggi altre tre colleghe: la Dott.ssa Francesca Chiudinelli, la Dott.ssa Chiara Fratus e la Dott.ssa Anna Maria Consoli.
Possiamo dire che l’ambito ginecologico presso i nostri Poliambulatori è in continua evoluzione rispondendo alle richieste delle numerose pazienti. Di seguito la presentazione del reparto di Ginecologia ed Ostetricia e dei servizi ad esso afferenti. Dal 2009 a Manerbio, la Dott.ssa Daniela Gatti è il primario del reparto di Ginecologia ed Ostetricia e dell’Unità Materno-Infantile dell’Ospedale del nostro territorio.
L’Ospedale di Manerbio è ed è stato, per la storia che lo caratterizza, un Ospedale Pubblico ad alto livello professionale. In questo particolare momento storico l’ospedale vede alla direzione dei diversi reparti medici che, dopo un ventennio di esperienza presso l’Ospedale Civile di Brescia, hanno deciso di portare Manerbio la loro professionalità.
Con la dottoressa sono arrivate, a far parte dell’equipe, colleghe ginecologhe della Scuola di Specializzazione dell’Università degli Studi di Brescia. L’organizzazione del reparto vede oggi un’equipe particolarmente complementare.
Con i 12 componenti dello staff medico si raggiungono infatti gli ambiti super-specialistici che afferiscono alla Ginecologia ed Ostetricia.
Competenza ed esperienza chirurgica hanno consentito di introdurre procedure e perfezionare la tecnica: la chirurgia dei tumori maligni dell’apparato genitale condotta per via tradizionale (laparotomica) o con la laparoscopia per le forme che lo consentono , la chirurgia del prolasso genitale e dell’incontinenza urinaria, tutta la chirurgia dei fibromi e delle cisti ovariche per lo più condotta in laparoscopia.

Agli ambulatori tradizionali si sono affiancati ambulatori superspecialistici:
• l’ambulatorio di endocrinologia dell’adolescenza e della giovane età, l’ambulatorio della menopausa che vedono affiancata alla ginecologa una dietista per i molti problemi nutrizionali che caratterizzano queste fasce d’età.
• l’ambulatorio per l’endometriosi , patologia diffusa e da 2 anni considerata malattia sociale e per questo inserita tra le malattie con esenzione per certe procedure quali l’ecografia pelvica, svolta , in questo ambulatorio da ginecologhe che hanno maturato attraverso corsi specifici competenze molto importanti.
• L’ambulatorio per la patologia infettiva del basso tratto genitale che viene affrontata con procedura laser.
• l’ambulatorio uro-ginecologico dove si valutano le pazienti con disturbi legati a prolasso genitale ed incontinenza urinaria per identificare la miglior cura e seguire la paziente dopo l’intervento chirurgico od il percorso terapeutico.
• All’ambulatorio uro-ginecologico si affianca la riabilitazione perineale che può trovare spazio sia come prevenzione, per esempio dopo un parto o in quadri di lieve incontinenza urinaria ma anche in quelle forme di dolore pelvico cronico spesso difficili da inquadrare e quindi da trattare con le tradizionali terapia farmacologiche.
L’ambito ostetrico, meglio, l’Unità Materno -Infantile, attraverso la qualificata assistenza ha garantito, al punto nascita di Manerbio di mantenere nel 2017 il n° di parti dell’anno precedente nonostante il progressivo calo delle nascite nel nostro Paese, calo che ha fatto sì che in tutti gli Ospedali cittadini e della provincia si sia registrato una più o meno lieve deflessione dei nati. Cosa caratterizza la Sala Parti dell’Ospedale di Manerbio: a partire dalla sicurezza per mamma e neonato si offrono prestazioni ad elevato profilo professionale in un’atmosfera di benessere ed accoglienza anche alberghiera tali da soddisfare la donna in un momento così particolare della sua vita. Molta attenzione è posta da una parte alla fisiologicità del parto, si è molto lontani dalle posizioni obbligate: libertà di movimento, parto in acqua e gestione non farmacologica del dolore, ma anche gestione medica con epidurale ovviamente in ogni ora del giorno e della notte. Ma è alla professionale responsabilità ed umanità di medici ed ostetriche che operano nella sala parti che è legato molto del successo di un punto nascita, che deve vedere raggiunto l’equilibrio tra ciò che è necessario per la sicurezza e ciò che non serve per non interferire con la meraviglia del momento più importante e delicato del percorso nascita. Ed è a mamma e bambino che sono dedicate le cure e le attenzioni: mamma e bambino possono restare vicini notte e giorno, ma anche ai papà con la possibilità di restare accanto a mamma e neonato dal mattino per tutto il giorno fino alle 21.
Anche per l’ostetricia ambulatori superspecialistici, per citarne alcuni:
• ambulatorio per l’alto rischio ostetrico: per
problemi di pressione, diabete, problemi
metabolici e malattie auto-immuni.
• ambulatorio per la gravidanza gemellare.
• ambulatorio per il parto pre-termine.
• studio colon-doppler e valutazione biofisica
nel ritardato accrescimento fetale.
• Ambulatorio per la versione esterna del feto podalico per le mamme che desiderano una chance al parto vaginale.
Tutta la diagnostica pre-natale
Ai futuri genitori che desiderano conoscere lo stato di salute del feto durante il corso della gravidanza, la diagnosi pre-natale offre, oltre agli esami invasivi costituiti da amniocentesi e villocentesi, gli esami di screening non invasivi. Per escludere le patologie cromosomiche principali come la sindrome di Down, oltre ai già noti test di screening quali il test combinato, la translucenza nucale oggi si può eseguire il test di biologia molecolare sul sangue circolante materno che consente di individuare cellule fetali circolanti con cariotipo anormale. A questi percorsi collaborano in equipe con il medico ginecologo, la genetista e la psicologa per il delicato cammino che purtroppo a volte è necessario affrontare di una diagnosi di malattia genetica. In questi casi è nostro compito accompagnare la donna alla decisione finale mantenendo il nostro supporto ostetrico e psicologico.
Parlando del percorso riproduttivo bisogna anche ricordare le difficoltà che le coppie a volte devono affrontare come nel caso della procreazione medicalmente assistita. In Ospedale a Manerbio il centro di PMA è uno dei 2 centri pubblici della provincia cui afferiscono naturalmente coppie anche dalle provincie confinanti. I numeri sono in progressivo aumento per il ricorrere dei problemi correlati alla fertilità in relazione ai molti fattori che hanno modificato il costume sociale ed i programmi procreativi. Un reparto, quello di ginecologia ed ostetricia, che si inserisce con il livello professionale di un Centro di Riferimento all’interno di un Ospedale che risponde con appropriatezza e qualità alle richieste di salute della popolazione del suo territorio.

Reparto di ginecologia ed ostetricia:
Direttore D.ssa Daniela Gatti
Medici: D.ssa Francesca Chiudinelli, D.ssa Chiara Fratus, D.ssa Marta Guala, , D.ssa Paolo Linda Rovida, D.ssa Anna Consoli, D.ssa Annalisa Galli, D.ssa Anna Orlandini, D.ssa Edda Pasinetti, Dr. Diego Baranzelli, Dr. Fabrizio Margoni Minutolo, Dr. Antonio Muciaccia, Dr. Maurizio Romano.

ALCUNI RIFERIMENTI TELEFONICI:
Segreteria (Sig.ra Laura Trotti) 030.9920405
Capo Sala Degenza-Sala Parto
(Sig.ra Francesca Franchi) 030.9929324
Call Center Interno (Sig.ra Silvia Massetti)
030.9929481 ogni giorno dalle 14 alle 15,30

POLIAMBULATORI SAN FLAVIANO
Via Garibaldi 35
25020 Pralboino BS
Tel. 030/954.649
www.poliambulatorisanflaviano.it

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email