Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

NA’ A PIOTE (A PIEDI) ANCHE IN INVERNO

Molti sono i controsensi e le assurdità a cui si assiste ogni giorno. Una è proprio “nà a piòte” – a piedi. La maggior parte delle persone ormai esce di casa, anche per brevi tragitti, solo usando l’auto, dall’accompagnare a scuola i figli, a fare la spesa, ad andare(sic) in palestra, in piscina: per qualsiasi spostamento, l’auto non può mancare. D’estate fuori fa caldo, mentre in auto c’è l’aria condizionata, d’inverno fuori fa freddo e in auto c’è il riscaldamento, salvo poi avere malanni causati proprio da questi sbalzi di temperatura per chi sale e scende dall’auto parecchie volte al giorno imbacuccato all’inverosimile. L’assurdo è, per contro, incontrare le stesse persone che, la mattina presto o più spesso la sera, sostituiscono gli abiti eleganti con comode tute, tacco 12 o comunque calzature eleganti con scarpe da ginnastica e, quasi sempre in compagnia, vanno a camminare a passo spedito, qualsiasi temperatura ci sia, perché, se glielo chiedi ” Camminare abbassa la pressione, migliora la circolazione, aiuta a mantenere la linea…, me l’ha consigliato il medico, l’estetista, l’insegnante della palestra, la mia amica, ecc”. Allo stesso modo i genitori abituano male i bambini accompagnandoli sempre in auto, salvo poi mandarli a fare sport, perchè il movimento fa bene al fisico in crescita, perché tutti ormai devono fare almeno un’attività sportiva. Tornati a casa in molti casi però gli stessi genitori che li vorrebbero campioni, li lasciano ore davanti alla tv o ai videogiochi, magari lasciandogli anche mangiare schifezze. È lampante che qualcosa non quadra! Se ogni giorno ognuno ritornasse, tutte le volte che è possibile, ad andare a piòte o con la bici, farebbe già in automatico un bel po’ di movimento necessario per avere molti benefici fisici. Ma tant’è, di storture siamo pieni e non ce ne rendiamo più neanche conto! Pur di non essere diversi dalla massa, molti non ragionano con la loro testa: andare a piòte fa sentire delle persone inferiori, senza uno straccio di macchina, mentre fare attività fisiche extra fa sentire più alla pari con gli altri… A conti fatti, tra soldi spesi di benzina e usura dell’auto, soldi spesi per lo sport, soldi spesi per qualche acciacco che si potrebbe evitare mantenendo uno stile di vita più sano….andare a piedi rimane un’alternativa da rivalutare, senza per questo rinunciare sempre alle comodità, ma col giusto equilibrio.
Ornella Olfi

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email