Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

MORBOSITA’ IN TV

Sempre più spesso si ascoltano nei vari TG notizie di cronaca, soprattutto di omicidi, riferite con particolari inquietanti. Un conto è informare sui fatti, un altro, secondo me, entrare in dettagli che non hanno nessuna utilità, se non quella di violare, a volte anche pesantemente, il privato di persone coinvolte magari marginalmente. Ma anche verso i protagonisti, con quale diritto si scava e si rendono noti: telefonate, sms, deposizioni davanti a giudici…non dovrebbero essere segreti d’ufficio usati esclusivamente per svolgere le indagini?? Tutte le trasmissioni poi di approfondimento ( Quarto grado, Italia sul 2, Pomeriggio 5, La vita in diretta…)su questi casi risultano spesso esageratamente invadenti , andando a ritroso negli anni e nella vita delle persone, svelando fatti e misfatti non inerenti all’accaduto, intervistando parenti, vicini, conoscenti, traendo conclusioni nel migliore dei casi inutili, ma talvolta pure deleterie e al limite della diffamazione.. Ma ciò che più mi disturba è quando tutte queste morbosità riguardano le vittime, che non possono più controbattere, che hanno diritto solo ad essere rispettate: i giornalisti lascino fare a chi di dovere le indagini e si limitino ad informarci quando ci siano novità reali e utili ! Ornella Olfi

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email