Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

MATTINA DI MERCATO

Mattina di un qualunque venerdì di primavera a Montichiari-per un paio d’ore mi trovo per caso a fare da spettatrice. Le vie del centro brulicano di persone molto diverse fra loro: dai più piccoli in carrozzella o passeggino, spinti spesso da papà premurosi, agli anziani accompagnati da figli o da badanti. Anche l’abbigliamento è molto vario: dallo sportivo, all’elegante, in qualche caso fin troppo, ma anche dal pesante, con piumini con tanto di cappuccio con pelliccia, all’estivo di persone sbracciate e scalze. I ragazzi sono una categoria a sè: schiene e ombelichi nudi, ma maniche che coprono almeno metà mano, cellulare in funzione perenne e spesso sigaretta in bocca.. anche il traffico è diviso quasi alla pari tra auto, biciclette e motorini, anche se molti vanno al mercato a piedi. Osservo e penso che stamattina Montichiari sia una vetrina assai interessante e curiosa , il venerdì ha caratteristiche particolari rispetto ad altri giorni feriali e ripensando a venerdì di anni passati è inevitabile il confronto: adesso, salvo poche eccezioni, a qualsiasi età tutti escono di casa ordinati e con abiti abbastanza alla moda, mentre anni fa molte persone uscivano in qualche modo più trasandate, perchè l’abito bello era solo per la domenica, lo stesso la piega dal parrucchiere, riservata per occasioni speciali e il trucco, spesso inesistente. Questa serie di trascuratezze invecchiava precocemente , specie le donne, che già a 40 anni sembravano anziane. Adesso, invece, anche per un semplice giretto al mercato, quasi tutte curano il loro aspetto con maggior attenzione e la differenza si nota!! il mercato rimane sempre un luogo d’incontro privilegiato, aperto a tutti, e tra uno sguardo ad una bancarella e quattro chiacchiere, magari si alleggerisce il portafoglio, ma ci si arricchisce in rapporti umani, aggiornamenti su eventi locali, senza tralasciare una giusta dose di pettegolezzi che danno quel pizzico di sapore in più al tram-tram quotidiano: a volte fanno sognare, altre fanno invidiare, altre ancora fanno ridimensionare le proprie preoccupazioni,.il famoso detto: mal comune mezzo gaudio, infatti, risolleva un po’ il morale a chi sta vivendo situazioni difficili.. condividerle, consolarsi a vicenda, ricevere un po’ di conforto aiuta a tornare a casa con una marcia in più

Ornella Olfi da Montichiari (Bs)

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email