Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

MANI GENEROSE

ABBIAMO APPRESO DELLA MORTE DEL DOTTOR ROMANI VECCHI,
EX PRIMARIO DELL’EMATOLOGIA DELL’OSPEDALE DI ASOLA.

UN UOMO DI GRANDI VALORI CHE SAPEVA AIUTARE TUTTI INDIPENDENTEMENTE DA RAZZA,
COLORE, IDENTITÀ. QUALITÀ CHE LO HANNO CONTRADDISTO COME MEDICO VERO, REALE.

Lieve battito d’ali
sommuove, smussa
ricordi amari, lontani.
Gesti riaffiorano
si fanno salsedine
il petto fanno ansare.
E’ volato in cielo
il dottor Romano Vecchi
silenziosamente
ha varcato la soglia dell’eterno.
Di lui nel cuore, a profusione
tenni, immagini
mani tese, generose
pronte ad aiutare, supportare
chi alla sua porta bussava.
Io fra loro
Vittoria, piccina, fra le braccia
esordio precoci di crisi epilettiche
fra loro mia madre
alla quale consigliava
cure, palliativi, rinforzi al sangue.
Fra loro, milioni di volti
emarginati, sofferenti
bisognosi di ricevere
una parola gentile
discrezione, esperienza.
Seppure il suo credo non fosse
una religione che avesse nome e dogma
egli stesso incarnava la carità cristiana
capace di giungere dove altri non osavano
di spalancare le porte a Cristo.
Per lei dottor Vecchi
infinite grazie
per avermi accolto
nel bisogno
per avere carezzato Vittoria
aver concesso pazienza ed ascolto.
Infinte le stelle
che stasera si contano nel cielo
per ciascuna di esse
oggi bagliore nuovo le veste
è la sua voce che le chiama
è la sua mano che le carezza.
Milena, la mamma di Vittoria e di Celeste

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email