Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

LIBERTÀ

Nel notiziario del mattino un’ascoltatrice, irritata dal comportamento di quelli che si lamentano per le misure restrittive ha esclamato: ma quale libertà volete, esiste libertà senza salute?
Queste parole mi hanno fatto riflettere.
La salute del corpo è garanzia di una libertà assoluta e indiscutibile? Perché ci sono persone in ottima salute del corpo fisico, ma schiacciati e oppressi, svogliati che sono pronti di togliersi la vita pur di “fuggire” dalle invisibili e incomprensibili catene? E perché ci sono prigionieri, nel proprio corpo o dietro sbarre di ferro, la prigione è sempre una prigione a prescindere da dove si trova, che si sentono liberi in un certo senso?
La salute del corpo fisico è un’inestimabile bene, ci assicura l’autonomia, l’autostima, comfort, è indispensabile, ma non coincide con la nozione di Libertà. Quella, vera, che può farsi nido anche in un corpo paralizzato, per la quale tanti hanno sacrificato la salute e la vita.

La libertà
è goccia di rugiada
sul petalo
di rosa profumata
tozzo di sole
e sorso di aria,
la via tra le nuvole,
lo sguardo salito
verso l’infinito.

Darina Naumova

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email