Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

La Polizza Sanitaria – perchè è così richiesta

Le polizze malattia, chiamate anche sanitarie, coprono le spese relative alla tua salute. Con il Servizio Sanitario Nazionale che non sempre si distingue per velocità ed efficienza e con le strutture mediche private spesso onerose, queste assicurazioni rappresentano una terza via.

Fino a poco tempo fa, le polizze sanitarie non sono mai state troppo popolari, perché costose e perché vengono viste come un puro e semplice “doppione” della sanità pubblica. Tuttavia ormai sempre di più, vengono fatti tagli alla sanità pubblica, con evidenti disservizi e lunghe liste d’attesa. Ecco il perché la polizza sanitaria in questi ultimi anni sta avendo un grande successo, essa va ad integrare e a volte sostituire l’intervento della sanità pubblica.

I vantaggi e le coperture
Il vantaggio di queste polizze è il fatto che l’assicurato può farsi ricoverare nella clinica che preferisce, ed essere seguito dallo specialista che lui stesso preferisce (e non che gli capita). Avere un’assicurazione malattia permette di ottenere rimborsi totali o parziali sui costi di visite mediche, esami, prestazioni sanitarie, visite specialistiche od eventuali terapie di cura presso strutture private. La possibilità di ottenere mediante il pagamento del premio rimborsi, anche parziali, rimane un grosso vantaggio per sé stessi e non solo; spesso infatti le assicurazioni coprono le spese mediche per l’intero nucleo familiare. Sottoscrivere un’assicurazione malattia permette di “stare più tranquilli” nella sfortunata eventualità di dover ricorrere ad interventi chirurgici e degenze ospedaliere, ad esempio in seguito ad incidenti o patologie. Sono coperte poi le spese, sostenute prima del ricovero o dell’intervento, per gli accertamenti diagnostici, compresi gli onorari dei medici (ovviamente tutto questo deve essere direttamente inerente alla malattia o all’infortunio che ha provocato l’intervento o il ricovero). Infine, sono anche coperte le spese sostenute post ricovero o l’intervento per accertamenti diagnostici, medicinali, prestazioni mediche e infermieristiche, comprese fisioterapia e cure termali.
Nell’atto di assicurarsi vengono richieste notizie sullo stato di salute, attraverso la compilazione di un questionario che deve essere compilato con precisione, se sono presenti omissioni atte a voler nascondere problemi di salute, la compagnia può rifiutarsi di assumere il rischio.
Si evince quindi che le possibilità assicurative oggi sono molte e coprono praticamente tutte le eventualità di malattia ed infortunio in diversi campi, vista l’importanza di poter sostenere valide cure per la salute, avere un’assicurazione sanitaria anche in un piano base è decisamente vantaggioso.
IMPORTANTE:
La polizza è utile che venga sottoscritta quando si è in buono stato di salute, ciò perché spesso capita che la persona non assicurata che ha già subito interventi o malattie anche invalidanti, chieda di essere assicurata, proprio perché suo malgrado ha scoperto quanto certi tipi di cure, soprattutto se in privato, costino; in questo specifico caso la compagnia, in base allo stato di salute del richiedente, valuta se assumere o meno il rischio. Capita purtroppo che chi ha subito malattie o infortuni di una certa gravità non possa mai più in nessun caso essere assicurabile.
Che cosa non è coperto
Sono quasi sempre esclusi gli interventi dentistici, e di chirurgia estetica a meno che non siano conseguenza diretta e indiretta di un incidente o di una particolare patologia.
fonti: altroconsumo; farmacoecura.it

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email