Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

“L’albero magico”

C’erano una volta tre cugine che adoravano giocare nel giardino della nonna. Un bel giorno passò di lì un signore e gli regalò un piccolo seme, appena se ne andò decisero di piantarlo.
Giorno dopo giorno lo innaffiavano e lo guardavano trasformarsi in un bellissimo albero, ma in verità non era un albero come tutti gli altri perchè era magico, cresceva molto in fretta.
Una mattina uscirono come al solito e davanti a loro videro una casa di legno sopra il loro albero, da quel giorno i loro giochi si svolsero sempre nella casetta. Nel frattempo, Francesco, il vicino di casa, si lamentava con la nonna che l’albero dava fastidio così la nonnasi ritrovò costretta a decidere di farlo abbattere. Le bimbe cominciarono a piangere, la nonna disse loro: mi dispiace ma domani verrà il taglialegna e lo porterà via, allora le bambine chiesero di poter dormire per l’ultima volta nella casetta, la nonna acconsentì.
Il mattino seguente, al loro risveglio, nell’aprire la porticina rimasero stupite perchè di fronte a sè non videro la casa della nonna ma una collina immensa. Quando scesero ai piedi dell’albero c’era il signore che gli aveva regalato il semino, le bimbe chiesero com’è possibile ed egli rispose: io mi chiamo Herobrine e sono il mago che protegge la natura, dato che ho visto l’amore con cui avete fatto crescere il semino e le lacrime sincere che avete versato per l’albero, ho deciso di farvi un regalo, qui sarà al sicuro e voi sarete libere di venirci a giocare quando vorrete…
Da quel giorno vissero tutti felici e contenti.
Taroli Nicol
8 anni

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email