Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

IO COLTIVO UNA ROSA BIANCA: DAL LIBRO DI NARRATIVA DI KARL BRUNCKNER

Questa è la storia di una rosellina bianca e pura, splendente come il sole, coinvolta dalla “bomba atomica”. Sciehco e Sadako, sono due ragazzi, il fratello di 10 anni e la bambina di soli 4. Si salvano per puro caso, quando sulla loro città…. HIROSCIMA, scoppia la bomba atomica “americana”; che oltre a creare una catastrofe, lascerà nei sopravvissuti delle “irradiazioni”, che si svilupperanno anche dopo decine di anni. Sadako, ora ha 14 anni, è una bella ragazza, sportiva e piena di VITA, come tutti i suoi coetanei. La ragazza è vincitrice di una gara di bicicletta, felicissima giunge al traguardo…ma è vittima di questo immane flagello.. ha dei sintomi strani, viene ricoverata con urgenza, i medici riscontrano le irradiazioni, che non le danno speranza.
I medici sono tutti americani (ironia della sorte) si prodigano sino all’inverosimile, quasi a voler riscattare il “flagello” della loro nazione!!
Il fratello della piccola Sadako, vuole incoraggiarla, le porta una carta azzurra e dorata, con delle forbici e la assicura, che appena lei ne avrà tagliati 1000, lei sarà SALVA…..! La poverina, fa sforzi enormi, riesce a creare questi uccelli “gru”, ma la vista si annebbia, le forze l’abbandonano… però… è felice! E’ riuscita!  Gli uccelli possono volare!!! Lei è guarita!!! GUA..R.I.T.A.!!! Gli occhi si spalancano…contemplando il cielo, nel suo splendore.
Addio… piccola Sadako, porti con te il profumo di una rosa bianca! Il racconto di Brunckner è un dono per i giovani, è un civile messaggio di PACE per questo mondo, che ne ha tanto.. tanto bisogno!!!!
Nonna Grazia

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email