Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

Io coltivo una rosa bianca

Ci lamentiamo per un piccolo malessere. Accendiamo la TV e ci angoscia con i suoi video, non possiamo escludere i giornali, che di qualsiasi corrente sono, tante volte scrivono “assurdità”. Tutto così raccapricciante, da metterci di fronte ad un futuro? Quando sei presa da tanti enigmi e pensieri vari, arriva qualcosa che… nel mondo c’è tanta gente, piena di un grande amor di Dio e ti fa ricredere sulle tue incertezze. Scopri queste belle anime che vivono nella Fede, riescono a soffrire portando nel cuore Gesù, seguendo i suoi insegnamenti e accettando le avversità della vita, cone suo dono! Un’amica ha insistito perché leggessi un libro speciale, con una storia “rara” ai nostri giorni. “Il Signore semina sulla terra anime, che possono far comprendere quello che significa la vita, come dono meraviglioso. Seguire Cristo nella sofferenza ci apre alla luce e sono dalla Fede possiamo trarre un segno di speranza! L’Edizione Porziuncola ha stampato un libro (della mia “Rosa Bianca”) “Storia di Chiara Corbella Petrillo”. “Siamo nati e non moriremo mai più”. Chiara muore a soli 28 anni, per un carcinoma alla lingua. Quando si scopre, lei è al quinto mese di gravidanza, rinuncia alle cure necessarie per far nascere sano il suo piccolo. Chiara non vuole rischiare la vita di Francesco per la sua. Ha già perduto altri due piccoli senza abortire, anche sapendo di un no della loro sopravvivenza, dopo la nascita. Chiara, con suo marito Enrico sanno che Dio li vuole suoi “apostoli”. La storia di Chiara è un profondo insegnamento di Fede, per poter accettare quello che la vita ci offre! Nonna Grazia.

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email