Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

IL SENTIERO

A piccoli incerti passi comincia il tuo cammino,
seguendo la scia del tuo destino.
Tutto il mondo attorno sembra rosa,
ma ben presto capirai
che non è tutto poesia ne prosa.
Adesso ragazzo avanzi con passo lesto
sul sentiero della vita,
non curante della ripida salita,
ma ben presto capirai,
che rallentare tu dovrai.
Quante buche sulla strada,
tronchi d’albero per traverso,
ma tu lo sai, fermarti non potrai.
Avanzi forte, spedito, ma attento, ricorda,
mai il passo più lungo della gamba,
O cadere tu potrai ed a rialzarti come fai?
Adesso cominci a sudare,
ma sempre avanti devi andare,
lo sai, non ti puoi più fermare.
La fatica si fa sentire,
questa strada è un bel patire,
Anche un carretto devi tirare;
“Ma io mi vorrei ritirare!”,
Nooo, è la fine, non ti puoi riposare.
Attento, c’è una pozza sul tuo cammino,
tasta piano col piede prima di avanzare,
noo, stai sprofondando,
Alza la testa, continua a respirare,
cerca un appiglio, ti devi salvare.
Ecco, un ramo, aggrappati alle fronde,
per un pelo ne sei uscito, asciugati la fronte,
sei tutto inzuppato, ma la vita è cosi:
anche di fango ci si deve sporcare,
un ruscello scorre vicino, ti vorresti lavare,
ma la macchia sull’anima
mai più si può sbiancare.
Avanzi lento ora, ti manca il respiro,
I capelli son bianchi, la testa è pesante,
gli anni son tanti, le ossa scricchiolano,
“Bastaa,! Mi fermo qui,
più avanti non riesco ad andare”;
Ed ecco, un gigantesco portone
ti appare all’improvviso…
Cosa ci sarà oltre la porta?
La luce? IL buio?
L’abisso o il dolce aleggiare?
La pace eterna?
Rivedrò parenti ed amici?
E Felice, mi porterà ancora sulle sue spalle?”
Appoggi l’orecchio al legno per poter sentire,
ma è inutile, nulla puoi udire.
Per avere risposta ai tuoi mille perché,
solo bussare ora tu potrai fare,
alza il braccio, chiudi il pugno e con tutta la forza:
TOC TOC
Giordano

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email