Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

Il mestiere del dializzato

Il mestiere del dializzato non è poi così complicato…vai, ti sdrai, vedi una televisione rotta che non funziona, sistemi il cuscino ed aspetti che due aghi entrino nel tuo braccio… dopodiché non resta che attendere 4 ore…
Il mestiere del dializzato non è poi così monotono… ogni giorno ti giri attorno e se stai attento le cose sono diverse dalla seduta precedente…. c’è chi va, c’è chi viene e chi non torna più…
Il mestiere del dializzato non è assimilabile a nessuna categoria merceologica… in quanto è un lavoro passivo e statico… il mestiere del dializzato te lo porti a casa… non ti lascia mai… quando esci dalla sala perché ti svuota e spesso ti rende inerte ed amorfo… e poi perché già sai che quel posto non te lo ruberà nessuno….
Il mestiere del dializzato è meglio di un part-time verticale … solo 12 ore e neanche continuative… il mestiere del dializzato ti permette tutte le ferie che vuoi… purché trovi un posto dove qualcuno avrà a cuore la tua salute… o forse solo il suo tornaconto… il mestiere del dializzato non implica l’uso di strumenti ed arnesi sofisticati o pesanti…ma solo il tuo corpo che speri sempre sia refrattario alla fatica ed alla depressione… il mestiere del dializzato non è pesante o faticoso….se non fosse altro che i tuoi neuroni debbono sempre andare d’accordo all’unisono come un orologio svizzero… il mestiere del dializzato è ben remunerato… cosa c’è di più ricco e prezioso di una vita che prima si spegne e poi si riaccende….!!!?
Cosa c’è di più misterioso e sorprendente di incarnarsi nell’araba Fenice un giorno si ed uno no…!!!?
Un mestiere forse non invidiabile ma ricco di dignità…quella dignità che spesso nascondiamo agli altri per pudore o semplice egoismo!
SABRINA FRONTINI E CHI COME ME HA VISSUTO LA DIALISI DAL VIVO!!!

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email