Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

IL BULLISMO: in risposta a Eleonora Valeggi

Il primo giorno di scuola è sempre stato un giorno speciale, si è un po’ spaventati, un po’ titubanti perchè tutto è nuovo e tutto da scoprire. Ma poi si fanno nuovi amici, si conoscono tanti ragazzi, si chiacchiera, si sorride e ci si diverte. Ai miei tempi non esisteva il bullismo (sono ormai una nonna) perchè l’amicizia era un sentimento bello e sincero.

Ho letto l’articolo della ragazza Valeggi e mi dispiace sentire che ci sono ancora ragazzi che godono a fare soffrire e che si divertono a fare del male. La conclusione è che chi fa”bullismo” sono persone nell’animo vuote, nella zucca, e non dico testa, non hanno cervello e loro stessi hanno già grossi problemi di comunicazione.

Non hanno capito che l’amicizia è un tesoro da tenere stretta. E poi il telefonino (invenzione utile) non deve essere usato per deridere e offendere gli amici, ma serve per comunicare l’allegria, la gioia, la bellezza della vita. La stupidità e l’ignoranza dei cosiddetti “bulli” portano solo cattiveria che fa cattivo sangue, invece cari miei dovete sorridere, gioire alla vita, alla vostra giovinezza perchè quando sarà passata la rimpiangerete per le cose stupide fatte.

Ai ragazzi semplici dico forza, non scoraggiatevi e i “bulli” non meritano la vostra amicizia. Eleonora resta sempre la semplice ed eccezionale ragazzina che sei.


Una nonna che tiene strette le sue amicizie vere.

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email