Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

GIOIA DI VIVERE

Accanto ad un grosso cesto di giunco un contadino stava seduto su di una seggiola, lungo un viale alberato di una quieta cittadina. Ad un tratto gli si avvicinò un distinto signore che con fare curioso lo salutò: “buon giorno buon uomo” – “buon giorno signore”, gli fece eco il vecchio. “Cosa contiene, gli chiese il distinto signore, il vostro cesto?” “Contiene gioia di vivere e felicità”. “E codesta merce voi la vendete?” “Oh no!” Replicò il vecchio. Questa merce non si vende, si dona. Il signore sorpreso alle parole del vecchio riprese a chiedergli: “E non potreste regalarne un poco anche a me?” “Certamente signore, non solo un poco, ma tutto quanto contiene il cesto”. A queste parole, l’uomo rispose al vecchio dicendogli: “Ma poi a voi ed agli altri non rimane nulla!” Gli occhi del vecchio brillarono, e con gioia rispose: ”No, poiché questa è merce che si riproduce”. “E per quanto tempo?” Uno smagliante sorriso si dipinse sul vecchio viso del contadino che rispose: “Per sempre!!! Finchè negli uomini di buona volontà rimarrà un alito di vita. Finchè sulle loro labbra si spegnerà l’ultima parola”. Vittoria

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email