Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

GIADA PERNECHELE: LA FOTOGRAFIA PER SFIDARE GLI STEREOTIPI

Una storia di rivincita e riscatto, per dimostrare che si è belle e affascinanti anche oltre gli stereotipi. Giada Pernechele ha 36 anni, vive a Castelfranco Veneto e da anni è una venditrice e consulente tecnica di prodotti ad energia rinnovabile e sistemi di allarmi. All’aspetto professionale, se ne aggiunge uno artistico: “Sono anche fotomodella curvy” racconta con un pizzico di orgoglio. Eppure, per arrivare qui, la strada è stata lunga. Un lungo cammino formativo che a breve la porterà ad essere un Operatore socio sanitario (oss), mamma di due figlie, una vita che incastra i tanti impegni nei quali è coinvolta. Ma, come detto, di recente c’è una passione decisamente nuova che la sta riempiendo di gioia: la fotografia.


Perché ti sei tuffata in questo mondo?
È iniziato per gioco, nel corso degli anni è divenuta una splendida passione che mi ha fatto crescere come persona e mi ha permesso di vivere esperienze che altrimenti mai avrei sperimentato. Ero una donna che faticava ad accettarsi e mi ricordo il male che questo mi faceva provare… Quando ho iniziato ad intraprendere questo percorso ho iniziato a vedere dei feedback molto positivi e li mi sono detta: perchè non dimostrare che il bello non sta solo su una taglia 38?


Ed è così che la tua carriera ha preso forma…
Ho iniziato a posare quando avevo appena 20 anni, lo feci per gioco. Ero in un locale e il fotografo mi vide e iniziammo una collaborazione fotografica. Poi sono arrivati problemi di salute, e poi ancora il Covid… e la fotografia è diventata il mezzo per mostrare la Giada in abiti quotidiani alle prese con shooting, pulizie, faccende domestiche, aperitivi, amici. Insomma i followers hanno iniziato a conoscere e apprezzare una Giada a 360 gradi.

Cos’è per te la fotografia?
La fotografia sta diventando il mio secondo amore, dopo la famiglia! E questo perchè grazie ad un amico e fotografo di Treviso, Michele Emmedi, riesco a comunicare attraverso uno scatto. Michele mi ha dato e mi sta dando sempre di più la voglia di lottare con il sorriso contro gli attuali standard di bellezza. Questa mia mission spero che prima o poi possa essere anche di aiuto a donne e adolescenti.


Questa esperienza ti ha portata a vivere anche collaborazioni nuove.
Ho uno splendido rapporto di amicizia con due influencer veneti, Andreas Ronco del Veneto Imbruttito e Cristian dei Radiosboro, amicizia nata in un periodo difficile della mia vita. Appena mi sono rimessa in piedi ho iniziato a fare da modella e da comparsa per i loro video musicali. Avevo deciso di non perdere quel treno perchè avevo bisogno di tornare a vivere.


Di te si è accorto anche il mondo dello spettacolo…
Ultimamente ricevo molte richieste fra Roma e Milano per ruoli in video e film, attendiamo ancora qualche mese per vedere cosa potrà concretizzarsi! Riuscire ad arrivare in tv penso sia un sogno per moltissime ragazze, mi piacerebbe fare l’opinionista di qualche reality e sicuramente ci sarebbe parecchio da ridere!
Ma, detto questo, il mio primo sogno primo è quello di fare da modella per spot televisivi di profumi perchè fin da piccola le pubblicità dei profumi mi affascinavano.

Che rapporto hai con i social?
È come se fossero il mio diario personale, ma non confondiamolo con il diario segreto…
Sono un canale che uso per farmi conoscere, raccontarmi, raccontare, scambiare idee e creare ‘dibattiti’ per capire come pensano le persone o come vedono determinati argomenti o situazioni. Quest’ultima cosa, la faccio per cercare di capire come vedere tutti i punti di vista di una determinata situazione senza focalizzarmi solo sul mio o solo sul pensiero della massa.


Chi vede i tuoi account social, che idea di te deve farsi?
Voglio far capire che accettarsi è fondamentale per la propria felicità. Oggi le adolescenti sono bombardate da idoli taglia 38 e sono convinte che il bello sia quello fino a farne una malattia, invece no! Io parto dal presupposto che la donna è bella di suo senza assomigliare a nessuna ed io con i miei scatti e le mie imperfezioni cerchiamo di comunicare questo.


Che donna sei nel quotidiano?
Sono una persona stravagante, alterno l’abbigliamento tra elegante e sportivo con qualche accessorio che dia contrasto. Una caratteristica che si nota di me, ovviamente dopo il capello rasato, è la sicurezza che emano e la simpatia. La cosa che non manca mai è il sorriso, la battuta e lo spritz fra le mani!

CONTATTI SOCIAL
@giada_p_official

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email