Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

Ex raffineria Metalli Capra: depositata mozione al Pirellone

“Non si può più attendere. Ora è tempo che il Governo stanzi i fondi necessari per eliminare il percolato della raffineria caprianese”
Il Governo finanzi la messa in sicurezza della discarica ex Raffineria Metalli Capra. Lo chiede una mozione depositata al Pirellone dal consigliere regionale leghista Francesca Ceruti, membro della Commissione Ambiente e Protezione Civile. “Si tratta”, spiega il consigliere regionale, “di un’area di alto potenziale radioattivo che rappresenta un pericolo per gli abitanti della zona. I cittadini di Capriano convivono con oltre 80mila tonnellate di materiale ferroso contaminato da Cesio 137 e tombati in una delle discariche radioattive più grandi d’Italia”.

“Il sito è costantemente monitorato dalla Prefettura di Brescia e sia il Prefetto Attilio Visconti sia il Vice Prefetto Dott. Simeone hanno portato avanti sino ad oggi un pregevole lavoro e per questo li ringrazio.

Oggi però è necessario investire altre risorse importanti per attuare il progetto di messa in sicurezza. E solo con l’interessamento del Governo sarà possibile sbloccare una situazione che si trascina da troppo tempo”, prosegue Ceruti. Che aggiunge: “Quattro sono le linee indicate dalla Prefettura di Brescia su cui ci si sta muovendo per disinnescare il rischio ecologico: far valutare dall’Ats gli eventuali rischi sanitari per la popolazione; operare un pressing sulla curatela fallimentare della Metalli Capra per installare nuovi piezometri ed iniziare il prima possibile la messa in sicurezza della discarica; dotare il sito di silos per raccogliere il percolato radioattivo e soprattutto richiedere urgentemente al Ministero dell’Ambiente fondi straordinari per prelevare e smaltire il percolato”.

Francesca Ceruti - Consigliere Regionale Lombardia

“Al fine di sostenere e appoggiare il lavoro della Prefettura ho ritenuto opportuno presentare una mozione con la quale chiedo alla Giunta Regionale di affiancarsi nella richiesta avanzata dal Prefetto di sollecito intervento da parte del Governo nella risoluzione di un problema che ormai non può più attendere erogando fondi”. 

Anche il Sindaco di Capriano del Colle Stefano Sala, condividendo il pensiero e l’operato messo in campo dal Prefetto, dichiara “mi auguro che in tempi ragionevoli si possa sbloccare la situazione per dare risposte concrete ai miei cittadini. Ho sempre mantenuto contatti con la Prefettura e tutti gli organi interessati dalla vicenda e, seppur eletto da pochi mesi, l’attenzione sul sito è stata una priorità”. Conclude il consigliere leghista Ceruti: “La sinergia di tutti sono certa porterà ad ottenere un risultato per il territorio e soprattutto per i cittadini”.

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email