Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

Essere vecchi

Non si invecchia in base al tempo che si ha alle spalle, si invecchia quando si inizia a dimenticare i sogni… bisogna essere degli inguaribili ottimisti. Sono frasi tratte dall’ultimo romanzo di Sergio Bambarèn.
Lettera a mio figlio sulla felicità.
Ha scritto “La rosa di Gerico”, “Il delfino”, “Il sole e la cometa” e altri. Questi libri contengono un messaggio d’amore, intenso e dolcissimo che arriva al cuore. Mentre leggevo il nuovo romanzo, mi sono soffermata a riflettere sulle due frasi citate al principio di questo mio scritto. Ho pensato di scrivere per incoraggiare coloro che hanno superato l’ottantina, come me, di incoraggiarli ancora a sognare, di dare valore al tempo e con un po’ di fantasia accettare la VITA! La sofferenza fisica non dà pace, ma se si chiede aiuto ai giovani volontari che vi fanno compagnia, possono  apprendere molto dalla vostra saggezza. La natura germoglia,, ascoltiamo il cinguettio degli uccelli, i bambini possono finalmente far volare gli aquiloni e ci si sente di rinascere. E’ importante non perdere… la fede, per migliorare la nostra vita spirituale con la volontà di Dio.
Nonna Grazia
Essere vecchi è aver vissuto molti anni,
ma sentirsi vecchi è aver perduto la gioia di sentirsi vivi. Essere vecchi rende un pò più lenti,
ma sentirsi vecchi soffoca i sogni dello spirito…
Essere vecchi è chiedersi: ne vale davvero la pena? Sentirsi vecchi è rispondere: No, senza nemmeno pensarci. Essere vecchi è sognare a occhi aperti, sentirsi vecchi è non riuscire quasi a chiudere occhio. Essere vecchi significa avere ancora tante cose da imparare e da scoprire,
sentirsi vecchi è smettere di imparare e di insegnare. Essere vecchi è allenare il corpo, elevare lo spirito, coltivare i sogni, sentirsi vecchi è rimanere incollati alla tivù, sprofondati nel divano, oggi.. domani.. e dopodomani..
Essere vecchi significa avere davanti un futuro e dei progetti, sentirsi vecchi significa avere l’agenda vuota e ricordare solo i bei tempi andati. Essere vecchi vuol dire provare ogni giorno qualcosa di nuovo, rinnovare se stessi, puntare gli occhi sull’orizzonte cercando di scoprire che cosa c’è oltre, lontano.. sentirsi vecchi è iniziare a pensare che forse oggi è l’ultimo giorno che resta da vivere, e chiudersi ancora una volta nel proprio guscio di certezze…
Sergio Bambarèn

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email