Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

ERA PIU’ FACILE STARE IN SILENZIO

Buongiorno direttore, il suo articolo sull’amico speciale è stato per me quasi come una “musa ispiratrice”…. (Editoriale pubblicato sul n° scorso a pagina 2) “Non c’è un manuale dell’amicizia … Non esiste un comportamento corretto in assoluto come sbagliato in assoluto… dicono che spesso si è in due a sbagliare. E quando nessuno dei due ha il coraggio di ammettere i propri sbagli allora l’amicizia finisce. Per sempre. Forse. Ti ripeti che in fondo in fondo non era una vera amicizia perché altrimenti non sarebbe finita così, eppure ci pensi, ci ripensi… c’ è qualcosa che ti manca. Ed è come se ad un certo punto, non importasse più chi aveva ragione e chi torto… sai solo che ormai è troppo tardi per fare un passo indietro. E’ passato troppo tempo. Troppe cose sono cambiate. Ed è così che ti rendi conto, con il tempo, che in quel particolare e doloroso momento della SUA vita, avresti dovuto fare un passo indietro per aiutarla a superare quel terribile dolore… solo che non ce l’hai fatta… era più facile stare in silenzio che parlare. La delusione che provavi in quel momento ti aveva reso impassibile di fronte al suo dolore. Sei convinta che se tornassi indietro sicuramente rifaresti lo stesso errore… ma vorresti urlarle che è stata una persona veramente importante nella tua vita e che ti manca tanto” Barbara

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email