Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

DON ANDREA GALLO (18/07/1928-22/05/2013)

Partigiano, prete di strada, amico degli ultimi… Sono tante le definizioni che potrebbero ben calzare a don Andrea Gallo, il fondatore della Comunità di San Benedetto al Porto di Genova (www.sanbenedetto.org).

Un uomo capace di portare il messaggio d’amore evangelico negli angoli più complicati della terra e dell’umanità, don Gallo, da poco scomparso, è stato, negli anni, in grado di emozionare ed intaccare i cuori di credenti e laici, giovani e anziani, acculturati e non.

Nel ricordarlo e nel voler perseguire il suo intento di profondo amore per l’umanità tutta, pare significativo riportare alcune parole da lui divulgate nel corso degli anni:

•I GIOVANI E LA SPERANZA – “Cari ragazzi, io a 17 anni e un mese con i partigiani ho visto nascere la democrazia, ora che sono vecchio devo vederla morire? La speranza siete voi, restiamo umani.”

•TRANSESSUALI FIGLI DI DIO – “Una persona transessuale è figlia di Dio al pari di ogni altro essere umano.”

•IL VANGELO SECONDO DE ANDRE’ – “I miei vangeli non sono quattro… Noi seguiamo da anni e anni il vangelo secondo De Andrè, un cammino cioè in direzione ostinata e contraria. E possiamo confermarlo, constatarlo: dai diamanti non nasce niente, dal letame sbocciano i fiori.”

•L’ACCOGLIENZA – “Chi riconosce l’appartenenza alla famiglia umana, come fa a non aprire le porte? Poi io, come cristiano, come faccio a non essere accogliente? E io ti accolgo come sei, come persona, perché ancora prima di essere maschio, femmina, omosessuale o straniero, uno è persona, cioè un soggetto di autonomia.”

•CONTRO L’INDIFFERENZA – 

“L’indifferenza è l’ottavo vizio capitale.”

•LE BUONE NOTIZIE – “Io trovo del cristianesimo negli altri, trovo del cristianesimo nelle prostitute, trovo del cristianesimo nei miei carissimi barboni, trovo del cristianesimo nell’ateo… Cioè la buona novella, chi mi dà una buona notizia è un evangelista.

Chi mi dà una cattiva notizia no.. L’aborto no, questo no, questo no, i divorziati no, le coppie eeeh se convivono no, no, no, no, no… e non è buona novella! Non è una buona notizia!”

•NON ESSERE CREDENTI, ESSERE CREDIBILI

-“A me non interessa chiedervi se siete o non siete credenti, vi chiedo però se siete credibili. È questo che un giorno Dio chiederà a ciascuno di noi”.

LIBRI DA LUI PUBBLICATI

Per conoscere meglio il pensiero e l’attività di don Gallo, vi consigliamo i libri da lui pubblicati:

•Angelicamente anarchico,  autobiografia – Mondadori 2005

•Così in terra, come in cielo –  Mondadori 2010

•Sono venuto per servire – Aliberti Editore 2010

•Di sana e robusta Costituzione – Aliberti Editore 2011

•Il vangelo di un utopista – Aliberti Editore 2011

•Se non ora, adesso  – (le donne, i giovani e la liberazione  sessuale) – Edizioni Chiarelettere 2011

•Non uccidete il futuro dei giovani – Dalai Editore 2011

•La buona novella (perché non   dobbiamo avere paura) – Aliberti Editore 2012

•Come un cane in chiesa (il Vangelo respira solo nelle strade) – Edizioni Piemme 2012

•In cammino con Francesco – Edizioni Chiarelettere

G.M.

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email