Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

DDL STABILITA’: ALCUNE NOVITA’…

Ecco le novità nel ddl di stabilità che ha avuto il via libera definitivo della Camera. Sono le nuove misure applicative della lettera della Bce. Le forti turbolenze del mercati hanno spinto la politica a imprimere un colpo d’acceleratore nell’approvazione del ddl di stabilità. Privatizzazioni, pensioni, dismissioni di immobili e terreni agricoli e costituzione di una società veicolo dove immettere i beni. Fondo di ricerca, semplificazioni normative, detassazione delle imprese costruttrici i temi principali. Nel testo anche incentivi fiscali e contributivi, incentivi all’inserimento delle donne nel lavoro e interventi per velocizzare la giustizia civile. Ecco, in sintesi, le novità introdotte nel provvedimento. Apprendistato, stop ai contributi Stop ai contributi per i primi tre anni di contratto di apprendistato. Al fine di promuovere l’occupazione giovanile, per i contratti di apprendistato stipulati successivamente alla medesima data, l’aliquota complessivamente dovuta dai datori di lavoro che occupano alle dipendenze un numero di addetti pari o inferiore a nove non è dovuta per i periodi contributivi maturati nei primi tre anni di contratto, restando fermo il livello di aliquota del 10 per cento per i periodi contributivi maturati negli anni di contratto successivi al terzo. Raddoppia il finanziamento, passando a 200 milioni, a carico del ministero del Lavoro per rilanciare l’apprendistato riformulato questa estate. Almeno il 50% della somma dovrà incentivare i contratti di mestiere. Articolo 18: non ci sono modifiche Il maxiemendamento non contiene modifiche all’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori in materia di licenziamenti e all’articolo 8 della manovra. Carburanti, aumentano le accise Nuovi aumenti nel 2012 delle accise sui carburanti. Il maxiemendamento al ddl stabilitá, prevede che l’aliquota sulla benzina e sul gasolio sono rispettivamente fissate «a 614,20 euro e a 473,20 per mille litri di prodotto; a decorrere dal primo gennaio 2013 a 614,70 euro e a 473,70 per mille litri di prodotto». Pensioni: dal 2026 a 67 anni Per chi andrà in pensione a partire dal 2026, l’età minima di accesso alla pensione di vecchiaia sarà di 67 anni. Lo stabilisce l’articolo 4 bis del maxiemendamento del Governo al ddl di stabilità. Torino-Lione di interesse strategico nazionale Il Governo conferma nel maxiemendamento depositato in Senato che le aree interessate alla realizzazione della Torino-Lione sono di «interesse strategico nazionale». Quindi chi vi si introduce sarà punito a norma dell’articolo 682 del codice penale: arresto da tre mesi a un anno e ammenda. Fondo nuovi nati, proroga dei prestiti agevolati Proroga fino al 2014 dei prestiti a tassi agevolati previsti del Fondo di credito per i nuovi nati. «Le misure relative al Fondo di credito per i nuovi anti – si legge nel maxiemendamento – sono prorogate per gli anni 2012, 2013 e 2014» di Nicoletta Cottone – Il Sole 24 Ore

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email