Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

CORROTTI E CORRUTTORI NELLE REALTA’ LOCALI

Carissimi amici e lettori, è da un bel po’ di tempo che non scrivo un articolo su New Entry, dopo aver presieduto ad una riunione tenutasi qualche giorno fa mi son detto: devo scrivere qualcosa, se non pubblico queste notizie sul giornale della Gente dove si pubblicano? 

Sui giornali nazionali non si è trovato grande spazio, su altri pseudo-nazionali non parliamone, ed eccomi qua: DOBBIAMO SAPERLO TUTTI!!!

Lo scorso 17 Aprile 2013 alle ore 20.45 presso Auditorium Scuola media “Alessandro Manzoni“ di Almè è stato presentato un problema che non è più arginato ad un’area del nostro BelPaese, ma si è diffuso ormai in tutta la Penisola:CORROTTI E CORRUTTORI, nelle realtà locali. La corruzione è un fenomeno che sta trascinando l’Italia in fondo alle classifiche internazionali sulla legalità. A che cosa è dovuta la persistente diffusione della corruzione in Italia? E quali sono i suoi effetti sul sistema politico ed economico del paese?

Presentato dall’Associazione Culturalmente, Comune di Almè, Presidio di Libera di Isola Bergamasca – Valle Imagna, Comune di Sorisole, Comune di Paladina, Comune di Villa d’Almè con l’intervento del Prof. Alberto Vannucci.

Quest’ultimo, docente presso l’Università degli Studi di Pisa, autore del libro “Atlante della corruzione”, è tra i massimi esperti di corruzione nel nostro paese e individua nei suoi libri i protagonisti degli scambi occulti, le ragioni dei fallimenti delle politiche anticorruzione e l’efficacia dei possibili strumenti di contrasto. Devo dire la verità, mi ha lasciato a bocca aperta, sbalordito nel sentire quello che accade ogni giorno nel nostro Paese, problemi e situazioni che si pensa siano lontane anni luce da noi ed invece sono proprio dietro l’angolo. Mi è piaciuto vedere la presenza di molti giovani e soprattutto di diversi esponenti degli enti locali curiosi di capire come evitare di cadere nella trappola…

Ho deciso di scendere nel dettaglio e dopo aver parlato col presidente di “Libera” sezione Bergamo Rocco Artifoni, mi son permesso di recuperare alcuni dati presenti sul sito Libera Bergamo http://www.liberabg.it e un altro sito Riparte il futuro http://www.riparteilfuturo.it/category/riparte-il-futuro/

Vi consiglio di andare a vedere entrambi, io, sempre durante l’assemblea del 17 aprile scorso ho scoperto che durante le ultime elezioni nazionali, Libera chiese ai  parlamentari di tutti i partiti, se eletti, di intervenire sulla normativa anticorruzione entro 100 giorni dall’inizio della nuova legislatura, ebbene questi, ricevettero un “Braccialetto bianco“ come simbolo della campagna, per impegnarsi contro questo fenomeno, che inquina l’economia e la società, già gravemente compromesse dalla crisi, e fondamentale per poter guardare al futuro. Dalla fonte http://www.riparteilfuturo.it/braccialetti-bianchi/ ecco l’elenco dei SOLI parlamentari che hanno aderito: ben 287 su 949 ossia 68 SENATORI e 219 DEPUTATI… direi che il numero è piuttosto basso e quello che dobbiamo chiederci è: PERCHE’? 

Qual’è il motivo per cui non hanno aderito? Invece, coloro che hanno aderito, veramente entro 100 giorni manterranno l’impegno e la parola data? Sempre sul sito potrete notare un bel contatore al rovescio con i giorni che mancano al termine dei fatidici cento… e poi vedremo…

Concludo riportando quanto è stato detto dal Prof. Vannucci quella sera, ma anche da un altro amico, Pietro, un mesetto fa durante una riunione a Ponteranica, che riassumo con parole mie: LA SITUAZIONE VENUTASI A CREARE IN ITALIA E’ FRUTTO DEL NOSTRO DELEGARE LA POLITICA, LASCIAR FARE… 

DOBBIAMO INVECE PARTIRE DAL BASSO, DARE IL NOSTRO ESEMPIO, ALZARCI DAI NOSTRI DIVANI LA SERA E ANDARE AI CONSIGLI COMUNALI, ASCOLTARE COME SI VIVE IL PAESE E INTERAGIRE, ALTRIMENTI I DELEGATI FARANNO SEMPRE I LORO INTERESSI PRIMA, E POI, MAGARI… PENSERANNO ANCHE A NOI..

Buona lettura e grazie dell’attenzione. 

Michele

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email