Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

CORRE VELOCE IL TEMPO

Spesso le ore di ogni giorno sembrano interminabili, soprattutto se il lavoro o l’ambiente di lavoro non sono gradevoli…eppure le settimane, i mesi, le stagioni si susseguono con una tale rapidità da lasciarci spiazzati. Saranno i ritmi con i quali siamo purtroppo abituati a programmare la nostra vita: a gennaio già si pensa ai vari ponti lavorativi e alla Pasqua, subito dopo si prenotano le ferie d’agosto…e inevitabilmente già a inizio autunno si parla di vacanze natalizie…Sarà che i commercianti anticipano molto ogni scadenza in una rincorsa esagerata a chi espone per primo articoli inerenti; sarà che, alla presa con tantissimi impegni, siamo obbligati a programmare ogni cosa molto tempo in anticipo, sarà che sembra quasi che “dobbiamo” avere sempre e comunque un impegno .. forse se rallentassimo un po’, se tornassimo a dare la giusta importanza al significato di “tempo”, riusciremmo qualche volta a rilassarci facendo una tranquilla passeggiata a piedi o in bici alla scoperta di mete alternative, o rigenerando mente e fantasia leggendo un buon libro, o ancora stando in compagnia di persone care…, invece che avventurarci in estenuanti code in auto per raggiungere località altrettanto estenuanti per la mancanza di parcheggi, per i costi elevati di bar e ristoranti, o per fare shopping in centri commerciali quasi tutti uguali fra loro…E’ però anche vero che ogni mese dell’anno ci riserva scadenze di pagamenti di utenze varie che scandiscono il nostro tempo, che ogni settimana ci riserva immancabili incombenze familiari, lavorative.., oltre ad extra che spesso si rivelano note dolenti che ci rubano altro tempo, ma pure ogni giorno ci riserva impegni inderogabili legati alla famiglia, al lavoro,ai soldi che non bastano mai, alle tasse in aumento, alla vergognosa burocrazia per ottenere qualsiasi “diritto”…come si fa a vivere senza frenesia e nervosismo e a non sentire il fiato sul collo per imposizioni, doveri, ingiustizie che ci procurano spesso frustrazioni, oltre che rubarci tempo e tranquillità?? I motivi per cui “riempiamo” il nostro tempo sono troppi, molti inevitabili e spiacevoli,alcuni per fortuna piacevoli, seppur brevi e forse poco apprezzati. Ecco quindi che il tempo corre sempre più veloce di quanto vorremmo e la nostra rincorsa è infinita quanto inutile: prendersi del tempo per se stessi è un consiglio saggio e dovremmo imparare a trovarne quotidianamente un po’ per ricaricarci: con i passatempi preferiti o in compagnia di chi amiamo, per non permettere al “tempo” di sopraffarci..Intanto è ancora Natale e tra ore passate prima ai fornelli (per noi donne) e poi a tavola, in un batter d’occhio sarà già capodanno. Buon Natale e… Buon 2012 !! Olfi Ornella

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email