Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

Breaking Bad

Breaking Bad è una serie televisiva statunitense creata da Vince Gilligan e trasmessa dall’emittente via cavo statunitense AMC dal 20 gennaio 2008 al 29 settembre 2013. Definita da gran parte della critica un autentico capolavoro, è considerata una delle migliori serie televisive di tutti i tempi, nonché una delle più importanti, influenti ed innovative mai realizzate. È inoltre la serie tv più vista sulla piattaforma Netflix.
Breaking Bad ha ricevuto eccellenti recensioni da parte della critica, soprattutto per la sceneggiatura, la regia e le interpretazioni degli attori principali. Nel 2013, la Writers Guild of America la ha collocato al tredicesimo posto tra le serie meglio scritte di tutti i tempi. Lo stesso anno, il Guinness World Records l’ha riconosciuta come serie con la più alta valutazione di tutti i tempi, citando la quinta stagione con il punteggio di 99/100 attribuitole da Metacritic. È, inoltre, una delle serie televisive più premiate di sempre, avendo vinto tra i più prestigiosi premi in ambito televisivo, tra cui sedici Emmy Award, otto Satellite Award, dodici Saturn Award, sei WGA Award, cinque TCA Award, due Golden Globe, tre Screen Actors Guild Award, un PGA Award, due DGA Award e sei Critics’ Choice Television Award. In Italia è andata in onda in prima visione sul canale satellitare italiano AXN dal 15 novembre 2008 al 9 novembre 2013, e in chiaro su Rai 4 dal 4 ottobre 2010 al 30 ottobre 2014.

Trama
Walter White è un professore di chimica di Albuquerque che vive con la moglie Skyler, incinta della loro secondogenita, e il figlio Walter “Flynn” Junior, affetto da una paralisi cerebrale che gli causa problemi di linguaggio e lo costringe a camminare con l’aiuto di stampelle per muoversi. Alla soglia dei cinquant’anni, per far fronte alle difficoltà economiche della famiglia, Walter è costretto a svolgere un secondo lavoro come dipendente di un autolavaggio. A tutto questo si aggiunge il profondo senso di insoddisfazione di Walter, che deve sopportare le angherie del suo titolare, dei suoi amici e familiari, i quali lo vedono come un uomo debole e remissivo. In particolare suo cognato Hank, agente della DEA, con cui peraltro ha un buon rapporto, non perde occasione per mettere a confronto la sua vita avventurosa con quella di Walter, totalmente priva di soddisfazioni. Quando a Walter viene diagnosticato un cancro ai polmoni, i suoi problemi sembrano precipitare. Tuttavia, in seguito al casuale incontro con Jesse Pinkman, un suo ex studente diventato uno spacciatore di poco conto, Walter decide di cucinare i cristalli di metanfetamina. Il prodotto di Walter si rivela però di qualità nettamente superiore rispetto alla concorrenza, con una purezza del 99,1%, derivante dalle sue competenze chimiche. Decide quindi di sfruttare le sue capacità per farsi a mano a mano sempre più strada nel mercato della droga e ricavare una quantità di denaro tale da lasciare al sicuro la sua famiglia nel momento in cui la malattia avrebbe preso il sopravvento.

Ilaria Boffetti

CITAZIONI: “BREAKING BAD”

  • Paziente: Ho ceduto il controllo della mia vita. Come dice il proverbio ebraico, mi pare:
    “L’uomoprogramma e Dio ride”.
  • Walter: Questa è una grande cazzata.
  • Paziente: Mi scusi?
  • Walter: Mai cedere il controllo. La diriga lei la sua vita.
  • Paziente: Sì, capisco cosa intende, ma il cancro è cancro e…
  • Walter: Ah, al diavolo il cancro. Io convivo con il cancro da quasi un anno. È come una condanna a morte, secondo la maggior parte della gente. Ma, tutto sommato, fin dalla nascita abbiamo una condanna a morte. Quindi a intervalli regolari vengo qui a fare i miei controlli, sapendo bene che una di queste volte, magari anche oggi, mi daranno brutte notizie. Ma finché non accade, la mia vita la dirigo io. Non ne cedo il controllo.

“La morte è la morte. C’è sempre stata. Che sia per un attacco di cuore, cancro o uno zombie. Che differenza c’è?”

“La cosa peggiore del cancro non è quello che fa a te ma quello che fa alle persone che ami.”

“La mattina che lo operarono, il cancro si era talmente diffuso per il corpo di Edward che i medici valutarono al 5% la sua possibilità di sopravvivere: però non avevano calcolato l’incazzatura che gli avevano procurato.”

“Voglio uno sguardo così ottimista da curare il cancro!”

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email