Rimani sempre aggiornato! - Scarica l'App di New Entry!

11 cose che solo le persone sensibili possono capire

Essere una persona sensibile vuol dire percepire un tono di voce distante durante una telefonata, riconoscere l’ansia, la paura e la tristezza nella faccia degli altri. Essere sensibile vuol dire fare caso a tutto, e con “tutto” intendo veramente qualsiasi cosa: un fiore sconfitto dal vento, un cane solo, un colore diverso del cielo, un sorriso più sentito, una parola colorata in mezzo a tante parole anonime. Essere sensibili vuol dire vivere dieci, cento, mille vite ogni giorno. Quando sei sensibile non puoi fregartene, farti gli affari tuoi, lasciar perdere. Chi è sensibile, se sa di aver ferito qualcuno si tortura per ore ed ore pensando alla sensazione che gli ha fatto provare. Chi è sensibile dura una fatica immensa. Si dovrebbe aver cura di chi è sensibile, potrebbe morire per una carezza in meno. Essere sensibili è una condizione dello spirito che ti permette di recepire molte più cose con molta più intensità rispetto alle persone normali. I vantaggi sono notevoli, si colgono aspetti della vita nascosti e imperscrutabili per molte persone, ma a volte questo eccesso di sensibilità può portare sofferenza. Vediamo quali sono le cose che solo le persone sensibili possono capire. #1. Percepisci il dolore degli altri Una vera rogna. Già nella vita il proprio dolore basta e avanza ma le persone sensibili hanno anche quella particolare ricettività che gli fa sentire la sofferenza provata dalle persone che gli stanno intorno. Per quanto questa caratteristica renda la persona sensibile un essere speciale – tanto da sperare di averlo come amico – spesso dover sopportare carichi multipli di disgrazie diventa davvero un’impresa difficile. #2. Ti commuovi spesso La lacrimuccia da commozione è sempre pronta a spuntare dagli occhi. Che si tratti di un film romantico, di un romanzo profondo, di un politico che finisce in galera, la persona sensibile reagisce alle emozioni forti con un caldo pianto. Questo può essere fastidioso per gli uomini sensibili, perché il mito del maschio forte sopravvive ancora, e frignare a dirotto guardando Guardia del Corpo o Love Actually purtroppo è considerato ancora segno di debolezza. #3. Ogni cosa è amplificata Dalle persone sensibili qualsiasi avvenimento della vita viene vissuto in maniera epica. Questo fa si che ogni gioia sia pienamente colorata di migliaia di sensazioni di piacere, ma anche che ogni dolore sia percepito come la fine del creato. #4. I film violenti ti paralizzano I film violenti e i thriller rappresentano una dura prova per i nervi delle persone sensibili. Mentre alcune persone gioiscono nel guardare horror e splatter, godendosi qualche gustoso snack durante la visione, la persona sensibile non riesci a capacitarsi come possa esistere gente in grado di mantenere tale distacco da immagini così raccapriccianti. Spesso se costretti a visionare una di queste opere non riescono a dormire per settimane. #5. Le critiche ti abbattono Le persone sensibili sono molte ricettive nei confronti del giudizio degli altri, e non riescono mai a distaccarsene come le persone con poca sensibilità. Per questo una critica può rappresentare una profonda ferita per la persona sensibile, ma anche il motore per fare qualcosa di straordinario. #6. Vieni colto dalla malinconia senza motivo Purtroppo con l’aumentare della sensibilità aumenta anche la conoscenza delle cose, e con la conoscenza viene anche la sofferenza. Per questo le persone sensibili vengono colte da momenti di malinconia, spesso senza motivo, semplicemente perché non possono fare a meno di provare tristezza, come se si perdessero comunque qualcosa che valesse la pena essere provato. #7. La bellezza ti paralizza Spesso le persone sensibili vengono abbagliate dalla bellezza, da un quadro, da un’opera d’arte, da un tramonto, da una foglia che cade. È una sorta di estasi che le persone normali non riusciranno mai a comprendere, un incanto straordinario che rappresenta uno dei maggiori vantaggi della sensibilità, sempre se non sfocia in Sindrome di Stendhal. #8. Sei un grande osservatore Le persone sensibili sono naturalmente portate a ricercare il dettaglio in tutte le cose Hanno uno spiccato spirito d’osservazione che permette di accorgersi dei cambiamenti del mondo esterno prima degli altri. #9. Le tragedie ti colpiscono profondamente Assistere a un incidente stradale, a un malore di un senzatetto, a un tragedia quotidiana può rappresentare un’esperienza decisamente forte per la persona sensibile. Spesso la visione di tali accadimenti può portare a giorni interi di angoscia e paura. #10. Riesci a leggere le emozioni degli altri Uno degli enormi vantaggi è rappresentato dal riuscire a leggere le emozioni degli altri. Difficilmente si riesce a nascondere qualcosa a una persona sensibile, che possiede un naturale talento nel leggere il linguaggio del corpo e gli sguardi degli interlocutori. Per questo le persone sensibili scoprono i tradimenti anche solo dal tono della voce al telefono, rendendole impossibili da fregare ma scarsi beneficiari della serenità data dal credere alle menzogne. #11. Spesso gli altri ti considerano fragile Infine le persone sensibili sono spesso accusate di essere deboli. Sicuramente per molti aspetti questo è vero, ma considerando che l’essere umano ha raggiunto il più alto grado di evoluzione in natura proprio per superare la sua innata fragilità rispetto alle altre bestie, si può anche dire che il mondo cambia solo grazie alle persone sensibili

Condividi

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email